Turismo, dalla Regione Sardegna 4,2 milioni alle PMI della Gallura

Il bando è dedicato alle piccole e medie imprese impegnate nel settore del turismo e che ogni anno accolgono migliaia di persone da tutto il Mondo

La crisi economica ha lasciato in molte regioni italiane delle situazioni complicate, soprattutto sotto il profilo occupazionale. La Sardegna è uno dei territori che ha accusato maggiormente la chiusura delle grandi industrie create intorno agli anni ’80 e che negli ultimi anni hanno abbandonato la Regione. Con la chiusura delle grandi aziende, anche molto piccole e medie imprese che facevano parte dell’indotto hanno dovuto abbassare la saracinesca. E gli imprenditori hanno dovuto cambiare completamente settore e gettarsi a capofitto in nuove attività più redditizie. Tra i settori con i maggior margini di crescita c’è quello del turismo: la Sardegna è sempre stata una grande meta turistica, ma negli ultimi anni il numero di coloro che passano qualche settimane sulle spiagge della Regione è in continuo aumento. Una delle zone più gettonate è sicuramente la Gallura, la parte nord-est della Sardegna che comprende anche l’isola della Maddalena. La Regione scende in campo per aiutare le mPMI del settore del turismo di questa zona della Sardegna mettendo a disposizione un fondo di 4,2 milioni di euro.

Cosa prevede il bando

Il finanziamento rientra all’interno del progetto “La città dei Paesi della Gallura” e riguarda le micro, piccole e medie imprese di un territorio che coinvolge poco meno di 100.000 abitanti. Il bando si focalizza su alcuni aspetti chiave: aiutare le imprese nella loro fase di sviluppo e migliorare la competitività delle aziende. La Regione ha investito nel bando 4,2 milioni di euro che potranno essere utilizzati per investimenti produttivi, per l’acquisto di servizi, per pagare le spese di consulenza, per le spese di gestione, per la formazione dei dipendenti e per il capitale circolante. L’aiuto economico varia a seconda del tipo di azienda: per le ditte individuali va da un minimo di 15.000 euro a un massimo di 150.000 euro, mentre per le imprese costituite in forma societaria va da un minimo di 15.000 euro a un massimo di 500.000 euro.

La domanda per partecipare al bando deve essere consegnata entro il 21 dicembre.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Turismo, dalla Regione Sardegna 4,2 milioni alle PMI della Gallura