StartUp Day, come presentare il proprio progetto

StartUp Day è rivolto ai giovani laureati o agli studenti dell’Università di Bologna che vogliono ottenere un aiuto per sviluppare la propria idea innovativa

L’Università di Bologna ha organizzato per il 19 maggio lo Startup Day, un evento dedicato alle migliori idee innovative del Bel Paese e dove sarà possibile ascoltare i consigli degli esperti. La manifestazione prevede anche una Call for Ideas, una “chiamata alle armi” che permette ai giovani studenti o laureati dell’Università di Bologna di presentare le loro idee innovative che saranno valutate da un team di esperti. Le startup più interessanti entreranno a far parte di un Programma d’Accensione e potranno conoscere i rappresentanti dei più importanti incubatori italiani.

Chi può partecipare

La Call for Ideas è dedicata agli startupper che sono studenti o si sono laureati all’Università di Bologna. Nel caso in cui i progetti sono presentati da un gruppo di persone, l’importante è che ce ne sia almeno uno laureato all’Alma Mater. Non c’è nessun limite alle idee che si possono presentare: può essere una semplice intuizione o un progetto ben avviato. Ogni ragazzo/a può presentare fino a un massimo di 3 idee.

Come iscriversi

Per iscriversi c’è tempo fino al 28 febbraio. Nella domanda di partecipazione ci dovrà essere una scheda di presentazione e il documento “Lean Canvas” dove bisogna spiegare brevemente il progetto. Sia la scheda di presentazione sia il “Lean Canvas” possono essere scaricati direttamente dal sito internet dell’evento. Una volta terminato di completare i documenti, sarà necessari caricarli nell’apposito form per la presentazione della domanda.

Come funziona la fase di selezione

Dopo il 28 febbraio, l’Università di Bologna sceglierà le 50 migliori idee presentate. Questa sarà la prima fase di selezione, a cui ne seguirà un’altra che ridurrà le startup a 30. I progetti selezionati avranno un tavolo per i meeting durante lo Startup Day del 29 maggio. In questo tavolo, le startup potranno incontrare i Player e i Supporter. I primi sono altri studenti e laureati che mettono a disposizione le proprie conoscenze per far crescere l’idea, mentre i Supporter sono i rappresentanti delle realtà – pubbliche e private – che offrono servizi e finanziamenti per sviluppare nuovi progetti imprenditoriali. Allo Startup Day 2018 saranno presenti aziende importanti come Intesa San Paolo, Unicredit Starts Lab e l’Alleanza delle Cooperative italiane.

Dopo lo Startup Day l’avventura delle aziende non è conclusa: inizieranno un percorso di formazione che durerà fino a ottobre che li preparerà al Pitch Day, un evento dove verranno selezionati i 12 migliori progetti per proseguire in un percorso di co-working realizzato da AlmaCube, l’Incubatore dell’Università di Bologna, e StartYouUp.

StartUp Day, come presentare il proprio progetto