Sempre di più le startup che vengono costituite online

Oltre 400 startup hanno utilizzato il nuovo strumento messo a disposizione dal MISE per costituire gratuitamente una startup online

Nel luglio del 2016 il Ministero dello Sviluppo Economico ha lanciato una nuova modalità online per costituire una startup innovativa in formato S.r.l. Per gli imprenditori creare una nuova società è molto più semplice e soprattutto gratuito: secondo alcune stime le imprese riescono a risparmiare fino a 2000 euro per l’apertura di una startup. Oltre ai soldi, gli imprenditori risparmiano anche molto tempo grazie a un unico modello standard da riempire e alla firma digitale. Secondo gli ultimi dati rilasciati dal Ministero dello Sviluppo Economico al 31 marzo erano 404 le startup che hanno utilizzato il nuovo metodo.

Numeri in crescita

Sebbene possano sembrare dei numeri ancora troppo piccoli, il trend è in netta crescita. Negli ultimi tre mesi, il numero delle startup è più che raddoppiato e il Ministero dello Sviluppo Economico spera che nei prossimi mesi il trend resti costante. Se crescono le startup, conseguentemente crescerà anche il numero di occupati. Lo strumento ancora non è molto conosciuto dagli imprenditori: di tutte le startup innovative costituite in questi primi tre mesi del 2017, solamente il 40% ha utilizzato la procedura semplificata online.

Da dove provengono le startup

I dati regionali ci offrono uno spaccato della ripresa italiana. Come al solito a guidare la classifica è la Lombardia con oltre 80 startup create nel primo trimestre 2017. A seguire il Veneto. Più in difficoltà le Regioni e le provincie del Sud Italia, nonostante le agevolazioni e i fondi stanziati negli ultimi mesi per far ripartire l’economia del Mezzogiorno. Oltre agli aiuti economici sarà necessario valutare anche una campagna informativa per far conoscere ai cittadini lo strumento messo a disposizione dal Mise.

Aziende di piccole dimensioni

La possibilità di creare delle S.r.l. permette agli imprenditori di rischiare solamente una parte del proprio patrimonio personale: se il progetto fallirà si perderanno solamente i capitali investiti. E la media del capitale sociale delle startup innovative create con la nuova procedura ne è la prova. Nella maggior parte dei casi, gli imprenditori hanno investito una cifra che va dai 5.000 ai 10.000 euro, una somma che non permette grandi investimenti ma che può essere una base da cui partire per andare alla ricerca di finanziamenti. Logicamente le startup innovative appartengono alla categoria delle micro imprese, molto spesso con 0 o 1 dipendente.

Sempre di più le startup che vengono costituite online
Sempre di più le startup che vengono costituite online