Scadenze fiscali PMI e professionisti ottobre 2018

Pur non presentando un numero esorbitante di scadenze fiscali, ottobre è un mese particolarmente importante soprattutto per chi ha aderito alla rottamazione delle cartelle Equitalia

Ottobre 2018 è un mese tutto sommato tranquillo, sotto il punto di vista delle scadenze fiscali per liberi professionisti e piccole e medie imprese del nostro Paese. Le date più importanti si concentrano, come sempre, a inizio mese e a metà mese, con la scadenza per la presentazione della dichiarazione “Redditi PF 2018” prevista per l’ultimo giorno. Di seguito vediamo quali sono le scadenze fiscali per PMI e liberi professionisti per ottobre 2018.

Scadenze fiscali 1 ottobre 2018

Il mese si apre con una scadenza “a sorpresa”. Le piccole e medie imprese, infatti, sono attese dalla scadenza dello spesometro, solitamente prevista per il 30 del mese ma in questo caso posticipata al 1 del mese successivo causa… domenica (il 30 settembre è caduto per l’appunto di domenica). Sempre il 1 ottobre, i soggetti che hanno aderito alla cosiddetta rottamazione delle cartelle Equitalia devono effettuare il versamento a saldo (seconda o terza rata a seconda dell’iter che ha seguito la pratica) per perfezionare la rottamazione.

Scadenze fiscali 16 ottobre 2018

Come al solito, la metà del mese è caratterizzata da alcune delle scadenze fiscali più “impegnative” per piccole e medie imprese e liberi professionisti. I sostituti di imposta sono attesi da ben 142 scadenze per il versamento delle ritenute effettuate nel corso del mese precedente.

Scadenze fiscali 31 ottobre 2018

Per fine mese sono previsti altri 35 versamenti e 9 dichiarazioni, di cui 3 relative alla dichiarazione IRPEF “Redditi Persone Fisiche 2018” (ex modello Unico) e della busta contenente la scheda per la scelta della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef.

Scadenze fiscali PMI e professionisti ottobre 2018