Regione Campania, 10 milioni di euro per le PMI innovatrici

La Regione Campania finanzierà le piccole e medie imprese del territorio che puntano sulle innovazioni tecnologiche, ecco come fare domanda

La Regione Campania sta stanziando oltre 10 milioni di euro per supportare le micro e piccole imprese del territorio che vogliono intraprendere, o hanno già intrapreso, un percorso di crescita verso processi produttivi altamente innovativi.

Il bando previsto dalla Regione Campania rientra nella misura prevista dal Decreto Dirigenziale n. 130 del 06/07/2018 e finanziata attraverso il Por Fesr 2014/20. Ossia il piano di investimenti europeo previsto per la crescita delle imprese di piccole e medie dimensioni. L’azione di finanziamento prevista dalla Regione Campania è mirata soprattutto al supporto per la realizzazione di soluzioni ICT nei processi produttivi delle PMI. In maniera particolare in riferimento alla strategia di smart specialization con l’obiettivo di avvicinare le PMI regionali al commercio elettronico, al cloud computing, alla manifattura digitale e alle soluzioni di sicurezza informatica.

Progetti ammessi al bando PMI della Regione Campania

Lo scopo della Regione Campania è quello di creare un circolo virtuoso che porti le PMI del territorio a modernizzarsi e ad essere competitive in termini di tecnologia applicata anche con le realtà non solo nazionali ma europee. Per poter partecipare al bando è necessario che il piano di intervento presentato da una piccola e media impresa appartenga a uno di questi settori: implementazione ed applicazione dei risultati (tecnologie, prototipi o brevetti.) della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale nel processo produttivo; implementazione di tecnologie open source; servizi di e-commerce (e-commerce business-to-business e business-to-consumer); manifattura digitale; tutte le soluzioni che favoriscano l’evoluzione di un sistema di manifattura digitale; sviluppo di soluzioni ICT; sviluppo di sistemi di sicurezza informatica; condivisione e sviluppo di tecnologie open source e di sistemi ICT; soluzioni tecnologiche innovative: ERP (Enterprice Resource Planning), CRM (customer relationship management), business intelligence, business analytics commercio elettronico, sicurezza informatica e cloud computing; soluzioni ed applicazioni digitali secondo il paradigma dell’Internet of Things.

Modalità di finanziamento e di presentazione della domanda

Ogni singola PMI potrà ricevere un finanziamento pari a un minimo di 50mila euro fino a un massimo di 150mila euro. In generale l’intervento delle piccole e medie imprese sarà finanziabile fino a un massimo del 70% della spesa totale. In caso di consorzi o reti di impresa il massimo finanziabile dalla Regione Campania sale a 750mila euro, ma anche in questo caso ogni singolo attore non potrà ricevere più di 150mila euro. La procedura di selezione e valutazione dei progetti partirà attraverso uno sportello telematico a partire dal 23 luglio 2018. I progetti verranno analizzati in ordine cronologico. Per poter presentare domanda allo sportello delle Regione via Internet occorre collegarsi all’indirizzo web http://sid2017.sviluppocampania.it.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Regione Campania, 10 milioni di euro per le PMI innovatrici