PMI venete, bando da 11,5 milioni di euro per il riposizionamento delle aziende

Il sostegno sarà dato in conto capitale e dovrà essere utilizzato per investimenti per l’Industria 4.0. Tra le spese ammissibili l’acquisto di macchinari

Industria 4.0 e digitalizzazione delle imprese. Su questi due fronti si combatterà il futuro delle piccole e medie imprese italiane. Tanto è stato già fatto durante il 2017 grazie ai finanziamenti messi a disposizione dal Ministero delle Sviluppo Economico tramite il Piano nazionale Industria 4.0 (Impresa 4.0) che hanno permesso a migliaia di aziende di investire in nuovi macchinari tecnologici. Oltre al MiSE anche le Regioni sono scese affianco delle PMI mettendo a disposizione soldi da investire per avviare un processo di digitalizzazione. L’ultima a farlo è la Regione Veneto che ha creato un bando da 11,5 milioni di euro che dà attuazione all’Asse 3 “Competitività dei sistemi produttivi” del POR FESR 2014-2020 (i fondi per lo sviluppo regionale provenienti dall’Unione Europea). L’obiettivo del finanziamento è di aiutare le aziende a riposizionarsi sul mercato in un momento di transizione, dove sempre più imprese investono in macchinari intelligenti e la competitività è molto elevata.

Cosa si potrà fare con i soldi del bando

Il finanziamento verrà erogato sotto forma di conto capitale e potrà essere utilizzato per le spese e gli investimenti che riguardano l’Industria 4.0. I progetti presentati dalle aziende dovranno riguardare esclusivamente la digitalizzazione e rivolti al futuro. Anticipare le richieste degli utenti permetterà alle piccole e medie imprese di essere un passo in avanti rispetto ai principali competitor, soprattutto quelli esteri. La quarta rivoluzione industriale è una sfida da cogliere al volo e le aziende devono essere preparate. Tra le spese ammissibili ci sono sia gli investimenti per l’acquisto di nuovi macchinari connessi sia di software che ne permettono la gestione. Il bando da 11,5 milioni di euro per la competitività delle aziende è rivolto alle piccole e medie imprese che operano nei sistemi produttivi dei distretti industriali, delle reti innovative regionali e delle aggregazioni di imprese.

Quando sarà disponibile il bando

Il finanziamento per il momento è stato annunciato dall’Assessore regionale allo sviluppo economico e ora dovrà seguire tutto l’iter burocratico per l’attuazione. Saranno necessarie ancora un altro paio di settimane prima che le aziende possano inviare le loro domande.

PMI venete, bando da 11,5 milioni di euro per il riposizionamento delle aziende
PMI venete, bando da 11,5 milioni di euro per il riposizionamento dell...