PMI siciliane, 30 milioni di euro per interventi di ristrutturazione

Dal 27 marzo al 6 aprile sarà possibile inviare la domanda per partecipare al bando della Regione Sicilia dedicato alle piccole e medie imprese

Aiuti alle imprese esistenti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale” è il nuovo bando della Regione Sicilia in favore delle piccole e medie imprese locali che vogliono ristrutturare la propria attività per tornare a crescere. L’obiettivo del bando è agevolare le aziende che vogliono investire sul territorio e acquistare nuovi macchinari o ammodernare edifici e impianti. Per aiutare le micro, piccole e medie imprese a portare avanti i loro progetti di sviluppo, la Regione Sicilia ha messo a disposizione 30 milioni di euro provenienti dal PO FESR 2014-2020, il Fondo europeo di sviluppo regionale. Le risorse potranno essere integrate con nuovi finanziamenti nel caso in cui le domande superino le attese.

A chi è rivolto il bando

L’agevolazione è rivolta a tutte le micro, piccole e medie imprese che vogliono fare un investimento sul suolo siciliano. Per poter presentare la domanda è necessario essere in regola con il pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali dei propri dipendenti; avere le capacità economiche-finanziare per portare avanti il progetto presentato; essere in regola con la normativa antimafia; avere la sede operativa destinataria dell’intervento nei territori della Regione Sicilia; essere regolarmente iscritto alla Camera di Commercio della provincia di appartenenza e aver pagato il diritto camerale.

Le spese ammissibili e quanto si può spendere

Tra le spese ammissibili troviamo la ristrutturazione di edifici già esistenti, l’acquisto di impianti, macchinari e attrezzature per le fabbriche, realizzazione di servizi di e-commerce e il pagamento per i servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione. Nella domanda presentata dalle PMI dovrà essere presente anche un progetto dove verrà illustrato tutto quello che si vorrà fare con i soldi richiesti: un  cronoprogramma indicando mesi necessari per completare ogni singolo intervento e le modalità di realizzazione.

Le spese ammissibili non dovranno superare i 250.000 euro e non potranno essere inferiori ai 30.000 euro. Il finanziamento andrà a coprire il 75% delle spese ammissibili. Per completare il progetto presentato si avranno al massimo 12 mesi e si potrà avere una proroga di massimo 3 mesi.

Come presentare la domanda

Le domande per partecipare al bando devono essere presentate solamente sul Portale delle agevolazioni della Regione Sicilia. Si avrà tempo dalle ore 14:00 del 27 marzo fino alle ore 14:00 del 6 aprile.

PMI siciliane, 30 milioni di euro per interventi di ristrutturazione