PMI, pubblicato il settimo rapporto Small Business Act

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il settimo rapporto Small Business Act. Ecco i tratti salienti

Come si è mosso il Governo negli ultimi anni per favorire la crescita delle microimprese italiane? Quali sono stati i provvedimenti adottati? E quali i risultati? Le risposte a tutte queste domande e ad altre riguardanti il mondo delle micro, piccole e medie imprese italiane sono contenuto nel settimo rapporto Small Business Act, redatto come sempre dalla Direzione Generale per la politica industriale, la competitività e le PMI del Ministero dello Sviluppo Economico.

Di che cosa parla il settimo rapporto Small Business Act

Il Rapporto è molto utile soprattutto per coloro che si interessano sui temi delle microimprese e permette di avere una fotografia generale sui provvedimenti governativi degli ultimi anni. Il settimo rapporto Small Business Act è diviso in quattro capitoli, ognuno dedicato a un diverso argomento. Il primo un’istantanea sulle iniziative lanciate dal Governo e dal Ministero dello sviluppo Economico per far ripartire gli investimenti privati. In un periodo in un il prodotto interno lordo stenta a decollare, favorire gli investimenti privati ed esteri è fondamentale per dare respiro alle PMI. Alcuni provvedimenti adottati dal governo sono serviti anche per creare nuove imprese innovative che dessero nuovo slancio al settore delle PMI.

PMI fondamentali per l’economia italiana

La settima edizione del rapporto Small Business Act presenta anche un capitolo “speciale” dedicato a una ricerca che mette in evidenza l’importanza delle piccole e medie imprese per l’economia italiana. Lo studio condotto dal Centro Europa Ricerche confermano il ruolo dominante delle PMI e offre anche dei consigli su come intervenire per rendere le piccole imprese sempre più solide.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

PMI, pubblicato il settimo rapporto Small Business Act