PMI, gli investimenti in innovazione fanno aumentare il fatturato

Secondo una ricerca condotta da Ricoh-Censuswide su 1.000 aziende europee, tra cui quelle italiane, i mancati investimenti fanno perdere 13 milioni ogni anno

I mancati investimenti in Information Technology e in innovazione costano caro alle piccole e medie imprese italiane. È quanto emerge da una ricerca condotta da Censuswide per conto di Ricoh su 1000 aziende europee, tra cui molte italiane: non investire in innovazione equivale a una perdita di circa 13 milioni sul fatturato annuale. Una grossa perdita, pensando che il fatturato di una media azienda viaggia tra i 20 e i 50 milioni di euro.

Bisogna investire in tecnologia

Molto interessanti le risposte date dai decision maker intervistati per la ricerca condotta da Ricoh-Censuswide. Secondo il 90% delle piccole e medie imprese del Regno Unito, Germania, Francia, Italia e Spagna la mancanza di innovazione tecnologica porta a una perdita per quanto riguarda i ricavi. Perdita che può essere calcolata in circa 13 milioni di euro. Secondo i decision maker delle PMI italiane, investendo nell’Information Technology si potrebbero aumentare i ricavi del 18%. Questo dato varia da nazione a nazione: per le imprese francesi scende all’11%, mentre per quelle tedesche la percentuale risale al 18%.

Perché ci sono le barriere tecnologiche

Sono principalmente tre i motivi per cui le aziende non investono in innovazione: la formazione inadeguata dei dipendenti, la mancanza di fornitori IT in grado di proporre prodotti e servizi che rispondano alle esigenze e la difficoltà del reparto IT nell’identificazione di prodotti e servizi interessanti. Solo il 12% delle imprese dà la colpa dei mancati investimenti in Information Technology alle ristrettezze derivanti dal budget.

I benefici dell’innovazione

Nonostante la mancanza di investimenti, alcune aziende hanno già cominciato ad acquistare nuovi strumenti per l’Industria 4.0. E i miglioramenti nei risultati sono evidenti: il 79% delle PMI ha già raggiunto o superato le vendite raggiunte nel 2016. La tecnologia ha permesso alle aziende di migliorare la comunicazione tra i dipendenti e di diminuire i costi. Le aziende che invece ancora non riescono a raggiungere gli obiettivi prefissati, danno la colpa alla situazione macroeconomica che ne ha bloccato la crescita.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

PMI, gli investimenti in innovazione fanno aumentare il fatturato