PMI femminili, finanziamenti a fondo perduto dal Friuli Venezia Giulia

Le PMI femminili con sede legale in Friuli Venezia Giulia potranno richiedere fino a un massimo di 30.000 euro per l’acquisto di impianti e hardware

Sostegno alle PMI a maggioranza femminile di nuova formazione. Questo l’obiettivo del bando approvato dalla Giunta Regionale del Friuli Venezia Giulia e che mette a disposizione delle PMI femminili dei finanziamenti a fondo perduto per acquistare impianti, arredi, macchinari, hardware e pubblicità. Il bando mira a sostenere la creazione e la crescita di nuove piccole e medie imprese nei settori dell’artigianato, dei servizi, del turismo, dell’industria e del commercio.

I requisiti per presentare la domanda

Possono partecipare al bando tutte le aziende femminili di nuova creazione. Per PMI femminili si intende che la maggioranza delle quote dell’azienda è in mano a una donna, mentre impresa di nuova creazione vuol dire che è iscritta sul Registro delle Imprese da meno di 36 mesi. I progetti presentati dalle aziende dovranno rispettare determinati parametri: le spese non possono essere inferiori ai 5.000 euro e superiori ai 60.000 euro. Il bando copre solamente il 50% delle spese ammissibili e il finanziamento ricevuto dalla PMI femminile non può essere inferiore ai 2.500 euro e superiore ai 30.000 euro.

Quali sono le spese ammissibili

Sono ammissibili le spese che riguardano gli investimenti riguardanti strettamente l’attività dell’azienda: acquisto di nuovi impianti, macchinari, hardware, software, brevetti, automezzi e sistemi di sicurezza. Il fondo finanzia anche le spese pubblicitarie fino a un limite di 10.000 euro. Inoltre, è possibile inserire nel progetto anche le spese sostenute per la spesa di costituzione dell’azienda (atto notarile), le spese di primo impianto e quelle per accedere al microcredito.

Come presentare la domanda

Per presentare il proprio progetto è necessario consegnare la domanda alla Camera di Commercio territoriale. La documentazione può essere presentata fino alle 16:30 del 28 novembre 2017. Una volta ottenuto il finanziamento l’azienda dovrà consegnare anche la rendicontazione che dimostri l’avvenuto utilizzo dei fondi ricevuti. Sarà necessario preparare la documentazione con le fatture e i bonifici che attestino il pagamento.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

PMI femminili, finanziamenti a fondo perduto dal Friuli Venezia Giulia