PMI, dalla Regione Marche 2 milioni di euro per il settore turistico

I finanziamenti dovranno essere usati per sviluppare settori turistici particolari, come escursioni, meeting o attività culturali, sfruttando edifici già esistenti

Uno dei punti forti dell’Italia su cui il Paese ha potuto sempre contare sono gli investimenti e il ritorno economico derivante dal turismo. Proprio per sfruttare questo trend la Regione Marche ha deciso di stanziare 2 milioni di euro, sotto forma di finanziamenti per le PMI, attraverso il bando “Finanziamento delle piccole e medie imprese per il miglioramento della qualità, sostenibilità ed innovazione tecnologica delle strutture ricettive”. I soldi arriveranno di finanziamenti messi a disposizione dall’Unione Europea alle Regioni italiane.

A chi è rivolto il bando

Al bando presentato dalla Regione Marche possono partecipare micro, piccole e medie imprese appartenenti al comparto del turismo: alberghi e strutture simili; villaggi turistici; country house, affittacamere e appartamenti per vacanza e residence; aree campeggio. Per essere ammessa al bando l’impresa deve essere proprietaria dell’immobile alla data della presentazione della domanda. Anche se con un’apposita liberatoria, sottoscritta dagli altri proprietari dello stabile fino al raggiungimento del 100% delle quote di proprietà dell’immobile, possono partecipare anche le PMI che non sono proprietarie uniche di un edificio.

Come usare i soldi del bando

I finanziamenti del bando da 2 milioni di euro possono essere usati solamente per raggiungere dei particolari target che la Regione Marche ha già indicato. Si tratta in maniera particolare di costruire delle strutture che possano ospitare delle specifiche nicchie di mercato in campo turistico. Per esempio il target family, rivolto a strutture ricettive o stabilimenti balneari specializzati nell’accoglienza di famiglie con bambini. Oppure nella creazione di musei e di qualsiasi edificio volto a sviluppare un turismo culturale. La Regione Marche ha pensato anche di finanziare coloro che penseranno a dei luoghi per far sviluppare un turismo legato al trekking e alle escursioni in bicicletta. Infine, riceveranno i finanziamenti anche le strutture che punteranno sul settore business e meeting. Tutti i lavori andranno fatti attraverso ampliamenti o ristrutturazioni di immobili già esistenti. Il costo complessivo ammesso alle agevolazioni per la realizzazione del progetto non può essere inferiore a 50 mila euro e il tetto massimo per ogni singolo finanziamento è di 200 mila euro. Il contributo della Regione Marche sarà al 50% a fondo perduto rispetto al costo totale del progetto.

Come presentare la domanda

Per presentare la domanda sarà necessario usare il sistema informatico della Regione Marche. Il limite fissato per la presentazione delle domande è il 31 ottobre 2017.

PMI, dalla Regione Marche 2 milioni di euro per il settore turistico
PMI, dalla Regione Marche 2 milioni di euro per il settore turist...