PMI, come affrontare il problema della sostenibilità

Con nuove regole sempre più stringenti sotto il profilo delle emissioni, le PMI italiane dovranno cambiare in fretta le proprie strategia di crescita

Il G7 di Taormina ha fatto tornare il tema della sostenibilità al centro del discorso. Dopo che gli Stati Uniti hanno deciso di tirarsi fuori dagli accordi di Parigi, sembra molto più complicato riuscire a rispettare gli obiettivi prefissati dalle grandi potenze internazionali. Ma non tutto è perduto e le PMI potrebbero avere in questo caso un ruolo molto importante. Infatti, molto spesso non si tiene in considerazione quanto le piccole e medie imprese producono in fatto di emissioni nocive: per questo motivo, le PMI dovrebbero essere le prime a investire in nuovi progetti di sostenibilità.

Il G7 dell’Ambiente di Bologna

A seguito del G7 di Taormina, si è tenuto anche quello dedicato all’ambiente. Al centro del discorso, la crescita sostenibile e il rispetto degli accordi di Parigi. Per la prima volta le startup e le PMI hanno avuto un ruolo importante e si è discusso di energie rinnovabili, l’utilizzo di big data per diminuire la produzione di sostanze inquinanti e di chimica verde. Tutti discorsi molto importante, soprattutto se relazionati alle piccole e medie imprese e alle startup.

Cambio di passo

Tra le tante discussioni del G7 dell’Ambiente di Bologna si è parlato anche di nuovi modelli produttivi da applicare in determinati settori. Ad esempio nell’agricoltura, settore che fa un gran uso di sostanze inquinanti. Grazie allo sviluppo di nuove tecnologie, è possibile ridurre al minimo l’emissione di sostanze nocive. Basti pensare ai droni che permettono di controllare costantemente la crescita del raccolto fornendo dei validi consigli agli agricoltori. Ma anche in questi casi, le PMI sono sempre in ritardo. Strumenti come droni e big data sono ad appannaggio delle startup o delle grande aziende. Per questo è necessario creare un circolo virtuoso che permetta alle piccole e medie imprese di collaborare con le startup per migliorare i processi produttivi.

Come creare aziende PMI sostenibili

Se si vuole crescere economicamente rispettando l’ambiente, l’unica soluzione è quella di aiutare le PMI a collaborare con enti istituzionali e università per portare avanti ricerche in favore della sostenibilità. Un processo che negli altri Paesi europei è già cominciato e che vede l’Italia in ritardo. Ma ancora non è troppo tardi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

PMI, come affrontare il problema della sostenibilità