PMI: cambia il credito d’imposta con il DL Mezzogiorno

Novità importati per le PMI del Sud con il nuovo decreto legge Mezzogiorno: aumentano le agevolazioni fiscali relative al credito d’imposta

I buoni risultati fatti registrare dalle piccole e medie imprese negli ultimi due anni ha convinto il governo ad aumentare gli sforzi per sostenere la ripresa economica attraverso agevolazioni e sgravi fiscali. Dopo il Bonus Sud introdotto con la Legge di Stabilità 2016, il governo ha deciso di rafforzare lo strumento del credito d’imposta aumentando il limite massimo dei costi ammissibili per le agevolazioni. Il Bonus Sud è stato recentemente modificato attraverso il Decreto Legge Mezzogiorno e può essere utilizzato da tutte le imprese residenti in Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sicilia e dal 1 gennaio 2017 anche dalle PMI della Sardegna.

Le novità del decreto legge per il Mezzogiorno

Le novità introdotte con il Decreto Legge Mezzogiorno sono entrate in vigore dal 1 marzo 2017 e coinvolgono decine di migliaia di aziende sparse per tutto il Sud Italia. Le nuove norme sono state introdotte dal Governo per sostenere la spesa per investimenti delle piccole e medie imprese, in modo da rendere le aziende più competitive anche in ambito internazionale.

Cosa cambia con il DL Mezzogiorno per le PMI

I cambiamenti riguardano soprattutto il nuovo tetto limite che le aziende dovranno rispettare per usufruire del credito d’imposta. Per quanto riguarda le piccole imprese il limite massimo è stato portato a 3 milioni di euro, mentre per le medie imprese sale fino a 10 milioni di euro. Anche le grandi imprese potranno beneficiare del credito d’imposta, ma la spese sostenute non dovranno superare i 15 milioni di euro. Il credito d’imposta potrà essere richiesto solamente per gli investimenti in beni strumentali che vadano a modificare l’impianto produttivo dell’azienda. Oltre a sostenere la ripresa economica, il Governo vuole proiettare le PMI del Sud Italia verso l’Industria 4.0.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

PMI: cambia il credito d’imposta con il DL Mezzogiorno