PMI all’estero, arriva il supporto di 110 mentor

Il progetto Chamber Mentoring for International Growth è destinato alle PMI che vogliono che vogliono internazionalizzarsi, ma non ne hanno le capacità

Durante il diciottesimo Meeting dei segretari generali delle Camere di commercio italiane all’estero è stato annunciato il nuovo progetto “Chamber Mentoring for International Growth”, che vedrà impegnati 110 mentor ad aiutare le piccole e medie imprese che vogliono ampliare la propria quota di mercato all’estero. In un periodo storico in cui la domanda interna stenta a decollare, l’unica soluzione per le aziende è cercare di conquistare nuovi clienti all’estero, sfruttando anche il Made in Italy. Il progetto è promosso e cofinanziato da Unioncamere ed è coordinato da Assocamerestero, in collaborazione con le 79 Camere di Commercio italiane presenti all’estero e con il sistema camerale italiano.

Cosa prevede il progetto Chamber Mentoring for International Growth

Le Camere di Commercio metteranno a disposizione di 110 manager di PMI italiane che vogliono internazionalizzarsi, l’aiuto di imprenditori del Bel Paese che hanno già avuto successo all’estero. La mentorship consiste in un periodo di affiancamento di otto mesi, da ottobre 2017 a maggio 2018, per un totale di 30 ore di lezione. Il mentor dovrà guidare l’impresa verso il mercato estero, fornendo consigli su cosa fare per riuscire a guadagnare la fiducia dei clienti stranieri. Le Camere di Commercio estere impegnate nel progetto sono 29, mentre quelle italiane che stanno raccogliendo le proposte del territorio sono 51.

Quale PMI possono partecipare al progetto

L’iniziativa Chamber Mentoring for International Growth è rivolta a tutte le piccole e medie imprese che sono in procinto di andare all’estero per tentare di conquistare nuove quote di mercato. Il processo di internazionalizzazione può essere molto complicato per quelle aziende che non sanno come muoversi con le leggi e le norme di un paese estero.

Come partecipare

Per poter presentare la domanda per partecipare al progetto, le piccole e medie imprese italiane dovranno fare riferimento al proprio ente camerale. Per il progetto è stata creata anche una piattaforma online per ricevere informazioni e supporto. La scadenza per presentare le domande è fissata per il 21 luglio e poi partiranno le pre-selezioni per scegliere le PMI che meritano il supporto del mentor.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

PMI all’estero, arriva il supporto di 110 mentor