PMI, 18 milioni di euro dalla provincia autonoma di Trento

La giunta provinciale ha stanziato quattro nuovi bandi per le PMI che vogliono investire nella costruzione di nuovi edifici e nell’efficientamento energetico

Dalla provincia autonoma di Trento sono in arrivo 18 milioni di euro stanziati a favore delle piccole e medie imprese del territorio. I bandi utilizzeranno fondi europei destinati alla crescita delle aziende. Una piccola parte andrà a finanziare il nuovo bando Seed Money 2017 destinato alla costituzione di startup innovative che vogliono lanciare nuovi prodotti e servizi, mentre 5 milioni di euro saranno dedicati alle piccole e medie imprese che vorranno investire nella crescita dell’azienda attraverso l’acquisizione di nuovi strumenti o l’ampliamento della fabbrica. Gli altri due bandi, invece, sono dedicati all’efficientamento energetico, argomento sempre più importante per le PMI e all’acquisto di soluzione tecnologiche per l’export.

Seed Money

Per favorire la nascita di nuove startup innovative, la provincia autonoma di Trento ha creato il bando Seed Moneu 2017. L’agevolazione aiuta le startup a sostenere le prime spese per la creazione dell’azienda. Il bando ha a disposizione 2,9 milioni di euro e prevede una doppia fase di attuazione. Infatti le startup che vedranno la loro domanda approvata riceveranno in una prima fase un massimo di 70.000 euro e in una seconda fase un altro finanziamento che varia da un minimo di 25.000 euro a un massimo di 100.000 euro. Nella seconda fase, però, la startup dovrà affiancare al sostegno pubblico anche l’investimento di un finanziatore privato, altrimenti non potrà ricevere i soldi. Le domande dovranno essere presentate online: il bando si aprirà il 1 luglio 2017 e si chiuderà il 28 settembre 2017.

Investimenti innovativi

Il secondo bando, invece, è esteso a tutte le piccole e medie imprese che vogliono investire in terreni ed edifici, impianti, attrezzature e macchinari, autoveicoli arredi, brevetti e diritti di utilizzazione delle tecnologie per una spesa compresa tra 300.000 euro e € 2,5 milioni. Il bando è dedicato a dei settori abbastanza specifici: meccatronica, energia ed ambiente, qualità della vita e agrifood. Il finanziamento coprirà le spese dell’azienda per un minimo del 10% fino a un massimo del 30%. Le domande dovranno essere presentate tra il 1 luglio e il 15 ottobre 2017.

Efficientamento energetico

Otto milioni di euro messi a disposizione delle piccole e medie imprese per finanziare l’efficientamento energetico delle aziende. Questo prevede il terzo bando creato dalla provincia autonoma di Trento. L’obiettivo è diminuire il consumo di energia utilizzando soluzioni innovative come pannelli solari o la sostituzione di vecchi strumenti ad alto consumo energetico. Il finanziamento andrà a coprire una percentuale della spesa che varia tra il 30% e il 65%.

Bando per l’export

L’ultimo bando è destinato all’acquisto di soluzioni per incrementare la quota di export delle piccole e medie imprese della provincia autonoma di Trento. Il sostegno varia tra il 40% e il 60% della spesa complessiva ed è determinato dal punteggio ottenuto dal progetto presentato. Si avrà tempo dal 1 luglio fino al 15 ottobre 2017 per presentare le domande.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

PMI, 18 milioni di euro dalla provincia autonoma di Trento