Le scadenze fiscali di settembre 2017 per PMI e professionisti

Oltre alle classiche scadenze mensili, settembre sarà il mese dello spesometro semestrale che vedrà impegnate tutte le piccole e medie aziende

Non sarà un rientro traumatico dalle vacanze per le PMI e i liberi professionisti: settembre non è un mese particolarmente rilevante per le scadenze fiscali e tutti gli appuntamenti sono concentrati dopo il 15 settembre. Come già successo ad agosto, le piccole e medie imprese avranno le solite incombenze mensili: si va dai sostituti d’imposta al versamento dei contributi per i propri dipendenti. La data più importante è sicuramente il 18 settembre, data limite entro cui le PMI dovranno compilare lo spesometro semestrale. Ma la data potrebbe slittare a causa di alcuni problemi dell’Agenzia delle Entrate che ancora non mette a disposizione delle piccole e medie imprese e dei professionisti un software idoneo alla compilazione dello spesometro. Ecco tutte le scadenze fiscali di settembre 2017

PMI, le scadenze fiscali di settembre 2017

  • 15 settembre. Per i soggetti che hanno la partita Iva il 15 settembre è il giorno ultimo per emettere e registrare le fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente. Le altre scadenze fiscali del 15 settembre non si riferiscono alle PMI, ma ad associazioni senza scopo di lucro e alle Pro Loco;
  • 18 settembre. Il 18 settembre è la data che le PMI e i liberi professionisti devono segnare con il pennarello rosso sul calendario. Tutte le più importanti scadenze fiscali di settembre si concentrano in questa data. Si parte dalle normali incombenze di tutti i mesi: il versamento delle ritenute alla fonte sui redditi da lavoro dipendente, il versamento delle ritenute sui contributi, indennità e premi e infine il versamento all’INPS dei contributi da lavoro dipendente. L’appuntamento più importante però è quello con lo spesometro. Tutti i soggetti IVA devono comunicare le cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese e ricevute nel primo semestre 2017. Da quest’anno lo spesometro passa da annuale a trimestrale e solo per il primo anno di applicazione dell’adempimento 2017, la periodicità dello strumento è semestrale;
  • 25 settembre. Scadenza della presentazione degli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE. Questa scadenza vale solamente per le imprese che fanno affari con altre aziende con sede in uno dei Paesi dell’Unione Europea.
Le scadenze fiscali di settembre 2017 per PMI e professionisti