Le scadenze fiscali di febbraio 2019 per PMI e liberi professionisti

A febbraio 2019 le PMI avranno molti adempimenti fiscali, a partire dalla registrazione delle fatture elettroniche fino ad arrivare al nuovo esterometro

Un febbraio 2019 caldo per le piccole e medie imprese italiane: sono molti gli appuntamenti fiscali da rispettare, dalle liquidazioni IVA Periodiche fino ai classici adempimenti che le aziende svolgono nel loro ruolo di sostituto d’imposta. Questo mese le PMI faranno la conoscenza di altre due nuovi adempimenti fiscali: l’esterometro, una misura introdotta con il Decreto Legislativo 127/2015, e l’invio all’Agenzia delle Entrate delle fatture elettroniche. Entro fine mese bisognerà inviare anche i dati dello spesometro relativo al secondo semestre 2018. Ecco tutti gli appuntamenti fiscali di febbraio 2019.

Gli adempimenti fiscali di febbraio 2019 per PMI e partite IVA

Si inizia il 15 febbraio con la registrazione dei corrispettivi IVA e si arriva fino al 28 febbraio con le ultime scadenze fiscali del mese.

  • 15 febbraio. Entro il 15 febbraio i soggetti IVA devono registrare le fatture differite relative ai beni consegnati e spediti nel mese di gennaio. Gli operatori della grande distribuzione, invece, devono effettuare la registrazione dei corrispettivi. Inoltre, il 15 febbraio è l’ultima data utile per regolarizzare le imposte non versate a gennaio. Lo si potrà fare direttamente online utilizzando il modello F24 disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate)
  • 18 febbraio. Classico appuntamento mensile per le PMI: bisognerà adempiere agli obblighi fiscali periodici come il versamento dell’IVA, dell’IRPEF e i contributi INPS. Il 18 febbraio le imprese dovranno anche inviare all’Agenzia delle Entrate le fatture elettroniche e i relativi file XML. Si tratta di una novità per le aziende, dato che la fatturazione elettronica è entrata in vigore solamente dal 2019.
  • 25 febbraio. Invio dell’elenco Intrastat mensile per gli operatori intracomunitari.
  • 28 febbraio. Il 28 febbraio scade il termine per inviare i dati dello spesometro relativi all’ultimo semestre del 2018. L’adempimento fiscale dovrebbe scomparire con l’arrivo della fatturazione elettronica. Entro il 28 febbraio bisognerà comunicare anche le LIPE, ovvero le comunicazioni delle liquidazioni IVA del quarto trimestre 2018. Infine, da febbraio bisognerà rispettare anche l’esterometro, una nuova misura che obbliga le PMI a comunicare telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati sulle operazioni di cessione di beni effettuate con aziende che non operano sul territorio italiano.
Le scadenze fiscali di febbraio 2019 per PMI e liberi professioni...