Industria 4.0, cosa è il super ammortamento e l’iper ammortamento

Con la Legge di Bilancio 2017, il Governo ha introdotto l’iper ammortamento per invogliare le piccole e medie imprese a investire nell’Industria 4.0

L’Industria 4.0 è il grande tema dei prossimi anni: l’Unione Europea ha fissato come data di scadenza il 2020, ma il Governo italiano vuole anticipare i tempi ed è sceso in campo fornendo sgravi fiscali e agevolazioni alle PMI che decidono di investire nell’automazione dei macchinari. La sfida del futuro è l’ammodernamento degli impianti di produzione: per essere competitivi in un mercato che sarà sempre più globale e meno locale, è necessario che le aziende inizino a investire nell’acquisto di nuove macchine. Impianti che, però, devono essere tecnologicamente avanzati e soprattutto connessi tra di loro. L’Internet of Things non interessa solo il mondo della domotica o degli smartphone, deve diventare protagonista anche all’interno delle fabbriche. Con la Legge di Bilancio 2017, il Governo ha prolungato alcuni sgravi fiscali per chi acquista macchinare “intelligenti”: il super ammortamento potrà essere usato fino a fine 2017 e per alcune categorie di impianti è stato introdotto anche l’iper ammortamento che permette di maggiorare il costo di acquisizione di alcuni beni del 150%.

Come funziona il super ammortamento e l’iper ammortamento

Per spiegare il funzionamento del super ammortamento e dell’iper ammortamento, l’Agenzia delle Entrate e il Ministero dello Sviluppo Economico hanno pubblicato una circolare congiunta che permette alle aziende di capire quando poter utilizzare i due strumenti. Inoltre, è prevista un’ulteriore agevolazione del 40% sugli acquisti di software per l’Information Technology che va a sommarsi allo sconto fiscale dell’iper ammortamento.

Come utilizzare il super ammortamento

Il super ammortamento è stato introdotto nel 2015 e prevede l’aumento del costo fiscale di alcuni beni del 40%. L’agevolazione doveva scadere il 31 dicembre 2016, ma il Governo l’ha prolungata per tutto il 2017. Il maggior costo può essere utilizzato solo per le imposte sui redditi e non per avere agevolazioni su altre tasse.

Come utilizzare l’iper ammortamento

La Legge di Bilancio 2017 ha introdotto anche l’iper ammortamento che aumenta il costo fiscale dei beni del 150%. La misura è stata introdotta soprattutto per spingere le piccole e medie imprese, ma anche le multinazionali, a investire nell’acquisto di macchinari “intelligenti”. Per poter raggiungere gli obiettivi posti dal piano Industria 4.0 è necessario che le imprese tornino a investire e ad acquistare nuovi impianti tecnologicamente avanzati. L’agevolazione non vale su tutti i prodotti, ma solamente per quelli segnalati dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Come ottenere la proroga fino al 30 giugno 2018

In alcuni casi è possibile ottenere la proroga del super ammortamento fino al 30 giugno 2018. Il requisito da rispettare è di aver effettuato l’ordine entro il 31 dicembre 2017 e di aver pagato almeno il 20% della spesa totale. Per quanto riguarda l’iper ammortamento, invece, sarà necessario dimostrare che l’impianto, una volta entrato in funzione, sia anche connesso con gli altri macchinari presenti in azienda. L’obiettivo dell’agevolazione fiscale, infatti, è di spingere le aziende ad ammodernare gli impianti e a sfruttare i benefici dell’Internet of Things.

Industria 4.0, cosa è il super ammortamento e l’iper ammortame...