I debiti della PA toccano quota 65 miliardi e le PMI soffrono

Secondo i dati della CGIA di Mestre i debiti della Pubblica Amministrazione verso PMI e grandi aziende ha toccato 65 miliardi di euro

Un fardello enorme per i bilanci statali, ma soprattutto per le imprese. Stiamo parlando dei debiti che la Pubblica Amministrazione ha verso i propri fornitori, la maggior parte piccole e medie imprese dislocate in ogni parte d’Italia. Nonostante le promesse dei vari governi di pagare al più presto i debiti contratti dalla PA con le aziende del Bel Paese, la situazione sta diventando nuovamente preoccupante. A dare l’allarme è la CGIA di Mestre che calcola in oltre 65 miliardi i debiti della Pubblica Amministrazione.

Pagamenti in 30 giorni

Il problema dei debiti della Pubblica Amministrazione verso i propri fornitore è salito all’onore delle cronache dal 2013, quando il governo varò dei decreti per pagare al più presto grossa parte degli obblighi presi con le aziende. Dopo quattro anni, però, nulla sembra cambiato, nonostante una legge che obbliga la PA a pagare i propri fornitori entro 30 giorni, limite che aumenta fino a 60 giorni per il settore sanitario. Come detto, secondo gli ultimi dati i crediti delle aziende italiane verso lo Stato ammontano a 65 miliardi, una situazione che può mettere in difficoltà le PMI che aspettano il pagamento dei prodotti o dei servizi forniti alla Pubblica Amministrazione.

Procedura d’infrazione

Se la situazione non migliorerà, l’Italia incorrerà in una procedura d’infrazione che potrebbe tramutarsi in una nuova multa della Commissione Europea e che andrà a incidere sui bilanci dello Stato. Secondo gli ultimi dati dell’Eurostat aggiornati al 31 dicembre del 2015 l’Italia è il peggior paese europeo per quanto riguarda il pagamento verso i propri fornitori. Spagna, Francia e Spagna hanno una situazione migliore e un debito verso le aziende pari solamente all1,2% del proprio PIL, mentre per l’Italia la percentuale arriva fino al 3%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I debiti della PA toccano quota 65 miliardi e le PMI soffrono