Garanzia dello Stato per le PMI colpite dal terremoto

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto che permette alle PMI di richiedere la Garanzia dello Stato per pagare i tributi sospesi a causa del terremoto

A seguito del decreto ministeriale del 3 agosto, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il provvedimento che assicura la Garanzia dello Stato ai prestiti richiesti dalle piccole e medie imprese, dagli artigiani e dai liberi professionisti delle zone colpite dal terremoto del Centro Italia nel 2016 e nel 2017. Per aiutare le aziende danneggiate dal sisma, il Governo aveva bloccato il pagamento dei tributi, ma negli ultimi mesi è tornato a battere cassa. E per aiutare le aziende ancora in difficoltà e che pian piano stanno ricominciando a produrre, il Governo ha assicurato che tutti i prestiti richiesti dalle imprese per pagare i tributi avranno la Garanzia dello Stato.

Superare il momento di difficoltà

L’intervento dello Stato è stato necessario per convincere le banche e gli istituti di credito a erogare i prestiti alle imprese, già in difficoltà a causa del terremoto. Le piccole e medie imprese potranno utilizzare il finanziamento per pagare i tributi sospesi nel 2016 e nel 2017 e le tasse del 2018. Il decreto ministeriale ha stabilito anche i tempi per l’erogazione del prestito: per le tasse del 2016 e del 2017 sarà necessario ottenere il finanziamento entro il 30 novembre 2017, mentre per i tributi del 2018 la scadenza è fissato al 20 novembre 2018.

Come ottenere la garanzia

Grazie al decreto ministeriale la garanzia sul prestito parte in maniera incondizionata e alla prima richiesta. Sarà possibile richiederla sia alla Cassa Depositi e Prestiti sia alla stessa banca e va a coprire, oltra al finanziamento, anche gli interessi e le spese per la gestione.

Quando scatta la Garanzia dello Stato

Per far scattare la clausola di salvaguardia e richiedere l’intervento dello Stato, le banche e gli istituti di credito dovranno spedire una domanda direttamente al Ministero dell’Economia. Per inviare la richiesta sarà necessario rispettare uno di questi due requisiti:

  • La PMI o l’artigiano non rispetta il contratto di finanziamento da almeno 18 mesi;
  • Entro 6 mesi dalla pubblicazione della sentenza che dichiara l’inefficacia dei pagamenti.

Dopo aver verificato l’esattezza della richiesta, il Ministero effettuerà il pagamento all’istituto di credito.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Garanzia dello Stato per le PMI colpite dal terremoto