Fondo Futuro, entro estate torna il sostegno alle PMI laziali

La Regione Lazio è pronta a lanciare la seconda edizione di Fondo Futuro, il progetto di microcredito dedicato alle PMI che permette di ottenere finanziamenti fino a 25000 euro

Entro la fine dell’estate del 2017 tornerà Fondo Futuro, l’iniziativa lanciata lo scorso anno dalla Regione Lazio e che ha messo a disposizione delle piccole e medie imprese laziali oltre 30 milioni di euro per finanziare progetti innovativi o la creazione di nuove startup. Il bando regionale ha raccolto migliaia di richieste e per questo motivo l’amministrazione guidata da Nicola Zingaretti ha deciso di presentare la seconda edizione del progetto.

Progetto dedicato al microcredito

Fondo Futuro è rivolto soprattutto a tutte le piccole e medie imprese laziali che vogliono investire in ricerca e sviluppo o nell’acquisto di nuovi impianti, ma che hanno problemi a ricevere finanziamenti dalle banche. L’obiettivo della Regione Lazio è di permettere l’accesso al microcredito a tassi agevolati: ogni azienda può chiedere un prestito con un importo pari tra i 5.000 e i 25.000 euro con un tasso d’interesse dell’1%. La durata del prestito non deve superare gli 84 mesi (7 anni), ma verrà valutata caso per caso.

Come poter accedere a Fondo Futuro

Per poter far richiesta d’accesso a Fondo Futuro è necessario presentare la domanda presso uno dei soggetti erogatori accreditati. Per scoprire la lista dei soggetti accreditati è necessario andare sulla pagina dedicata presente sul sito della Regione Lazio. Dopo aver presentato la domanda sarà necessario aspettare l’approvazione dell’ente regionale.

Quanti soldi avrà a disposizione Fondo Futuro

La seconda edizione di Fondo Futuro avrà a disposizione la stessa somma del primo bando: la Regione Lazio finanzierà il progetto con circa 35 milioni di euro e durerà fino a quando le risorse non saranno terminate.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fondo Futuro, entro estate torna il sostegno alle PMI laziali