Fondo di garanzia PMI, numeri incoraggianti nel 15esimo Rapporto

A quattro anni e mezzo dalla sua istituzione, il Fondo di Garanzia per le PMI ha finanziato quasi duemila aziende italiane per un totale di 700 milioni di euro di investimenti

Quasi duemila startup finanziate in quattro anni e mezzo. Sono questi i numeri che indicano l’importanza dell’intervento del Fondo di Garanzia per le PMI (FGPMI) nel nostro Paese. In totale sono quasi 700 i milioni di euro che sono andati a vantaggio delle imprese.

Che cos’è il Fondo di Garanzia per le PMI

Il Fondo di Garanzia è attivo dal settembre del 2013 ed è stato istituito tramite il D.Lgs. 179/2012 prevista all’interno dello “Startup Act italiano”. Il Fondo permette alle PMI innovative di richiedere e ottenere un finanziamento bancario utilizzando, come garanzia, un fondo statale finanziato dal MiSE anche con fondi europei. La garanzia può arrivare fino a 2,5 milioni di euro per singola azienda, e coprire fino all’80% di ciascun prestito concesso.

Fondo di garanzia, i dati del 15esimo rapporto

Secondo il 15esimo rapporto sull’utilizzo del Fondo al 31 marzo 2018 sono 1.934 le PMI italiane che hanno fatto ricorso a questo tipo di finanziamenti. Più di 800 startup, inoltre, hanno ricevuto più di un prestito, per un totale di 3.170 operazioni. Nel primo trimestre del 2018, in particolare, sono aumentate esponenzialmente le richieste di garanzia da parte delle imprese. Tanto che da gennaio a marzo il FGPMI ha approvato 444 operazioni d’investimento: 177 di queste operazioni appartengono ad aziende che avevano già chiesto un prestito, per un ammontare di circa 35 milioni di euro. Al momento ci sono inoltre quasi 300 ulteriori finanziamenti approvati ma in attesa di erogazione, per un investimento che nei prossimi tre mesi salirà fino a 57,6 milioni di euro.

Numeri rassicuranti

Dopo quattro anni e mezzo di Fondo, le operazioni giunte a scadenza senza l’attivazione della garanzia rappresentano il 10,6% del totale. Mentre il 63% risulta in regolare ammortamento. Sono invece 93 le operazioni per cui è stata attivata la garanzia del Fondo. Si tratta di numeri molto positivi, soprattutto se confrontati con altre società di capitali di recente costituzione.

Quali sono le PMI che accedono al Fondo

Come immaginabile sono le imprese del Centro-Nord quelle che hanno maggiormente ricevuto finanziamenti dal Fondo di Garanzia. Tra tutte le regioni il primato è della Lombardia con 846 operazioni per un totale di 217 milioni di euro di finanziamenti, seguita da Emilia-Romagna, Veneto, Piemonte e Marche. Numeri incoraggianti anche per Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige che sono le regioni che registrano più startup iscritte al Fondo se paragonate al totale delle imprese attive nel proprio territorio.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fondo di garanzia PMI, numeri incoraggianti nel 15esimo Rapporto