Fondi per startup, ING investe 300 milioni nel fintech

Il gruppo bancario olandese vuole investire sia sulle aziende che muovono i primi passi, sia su quelle che cercano fondi per rafforzare il loro “arsenale” tecnologico

ING Bank, il gruppo bancario olandese, ha deciso di investire nel settore delle startup innovative. Attraverso un fondo ad hoc da 300 milioni di euro, il gruppo ING Ventures finanzierà gli imprenditori con le migliori idee nel campo delle nuove tecnologie. Lo scopo è anche quello di creare partnership di tecnofinanza nei Paesi in cui ING Bank è operante.

L’obiettivo di ING Bank è quello di sviluppare un circolo virtuoso nelle giovani imprese che hanno intenzione di investire nella digitalizzazione dei servizi finanziari. Un settore molto in crescita nell’ultimo periodo. Gli investimenti del gruppo bancario olandese saranno suddivisi in due categorie. Una parte dei 300 milioni sarà indirizzata alle startup che stanno cercando dei fondi per sviluppare dei servizi digitali di tecnofinanza. Un’altra parte invece andrà a supporto delle PMI che hanno già creato e investito sulle nuove tecnologie ma che vogliono personalizzare o ampliare la propria offerta.

L’importanza delle fintech per le startup

Il mondo della tecnofinanza è uno dei più attivi negli ultimi mesi, come già sottolineato. E lo dimostrano anche i numeri. Solo il gruppo ING ha stretto oltre 139 partnership fintech in tutto il mondo. Inoltre il gruppo bancario olandese partecipa a R3, il più grande consorzio globale che investe sulla tecnologia della blockchain. Per le PMI dunque è fondamentale pensare a dei piani di crescita e personalizzazione per le banche nel campo della digitalizzazione. Al giorno d’oggi gli utenti hanno ridotto sempre più il contatto diretto con la propria banca e fanno la maggior parte dei movimenti attraverso il web o le applicazioni.

Un esempio da imitare

Per capire quali progetti sta cercando il gruppo ING e quali finanzierà è stato portato come esempio, dallo stesso consorzio bancario olandese, l’instant lending della startup Kabbage. Si tratta di una soluzione per il prestito istantaneo (disponibile da pochi mesi anche in Italia) fino a 100mila euro che si può richiedere completamente per via telematica. Seguendo una procedura di domanda tutta digitale che richiede solo dieci minuti per avere una risposta positiva o negativa.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fondi per startup, ING investe 300 milioni nel fintech