Finanziamenti PMI, bando dalla Regione Veneto per l’internazionalizzazione

Il finanziamento verrà erogato sotto forma di voucher e potrà avere un valore massimo di 12.000 euro e coprirà il 50% delle spese ammissibili

La Regione Veneto scende al fianco delle sue imprese e lo fa promuovendo un bando per l’acquisto di servizi per l’internazionalizzazione. La conquista dei mercati esteri da parte delle aziende italiane sta diventando uno dei temi più dibattuti dell’ultimo periodo e sono molte le Regioni che hanno attivato dei bandi per spingere le aziende a esportare i propri prodotti. La Regione Veneto ha messo a disposizione delle piccole e medie imprese del territorio 1.650.000 euro. Le domande possono essere inviate entro le 16:00 del 13 dicembre 2017.

Che cosa prevede il bando per l’internazionalizzazione

I soldi messi a disposizione dalla Regione Veneto rientrano all’interno del programma POR FESR 2014-2020 e sono dedicati all’acquisto di servizi di supporto all’internazionalizzazione delle PMI. L’obiettivo è quello di aumentare la penetrazione delle piccole aziende venete nei mercati esteri, in modo da aumentare i fatturati e anche l’occupazione.

A chi è rivolto il bando

Possono presentare il proprio progetto tutte le aziende che sono iscritte regolarmente al Registro delle Imprese e che hanno almeno una sede operativa nei territori della Regione Veneto. Inoltre, la piccola e media impresa deve aver pagato tutti i contributi e non essere in stato di liquidazione.

Quali sono le spese ammissibili

Gli interventi che saranno finanziati dal bando devono prevedere l’acquisto di un servizio che permetta all’azienda di cominciare o di portare avanti il processo di internazionalizzazione. I servizi possono aiutare la PMI nell’attività di promozione dei propri prodotti (pubblicità) o di ricerca di partner esteri con cui condividere il progetto. Tra le spese ammissibili ci sono anche quelle inerenti i servizi di consulenza e assistenza per l’elaborazione di un piano di marketing o commerciale. Infine, si potranno pagare anche le consulenze di esperti del mondo legale che aiuteranno l’azienda a districarsi con le leggi del Paese estero.

Come funziona il bando

Il finanziamento verrà erogato sotto forma di voucher che potranno essere utilizzati per pagare le spese presenti nel progetto. L’aiuto economico varia a seconda del servizio richiesto: per la pianificazione promozionale e strategica si va da un minimo di 3.000 euro a un massimo di 6.000 euro, mentre per il supporto normativo si riceverà tra i 2.000 e i 4.000 euro. L’aiuto più consistente (minimo 6.000 euro, massimo 12.000 euro) è destinato all’affiancamento specialistico. I voucher copriranno al massimo il 50% delle spese ammissibili. 

Come presentare la domanda

La presentazione della domanda deve avvenire solamente tramite via telematica utilizzando il Sistema Informativo Unificato per la Programmazione Unitaria (SIU) della Regione. Si possono inviare le domande dalle 16:00 del 6 dicembre fino alle 16:00 del 13 dicembre.

Finanziamenti PMI, bando dalla Regione Veneto per l’internazionalizzazione
Finanziamenti PMI, bando dalla Regione Veneto per l’internazionalizz...