Emilia-Romagna sostiene 252 PMI con 7 milioni di euro

La Regione ha voluto sostenere le aziende che investono nella propria internazionalizzazione con dei finanziamenti a fondo perduto

La Regione Emilia-Romagna ha voluto premiare 252 piccole e medie imprese del territorio che puntano a internazionalizzare i loro prodotti con sette milioni di euro. I soldi derivano da alcuni bandi che la Regione aveva proposto nei mesi passati. I fondi messi a disposizione potranno essere utilizzati sia per partecipare alle fiere sia per facilitare l’ingresso delle aziende nei mercati stranieri. In un momento storico dove i consumi interni fanno fatica a crescere, è fondamentale per le piccole e medie imprese sfruttare il brand “Made in Italy” per esportare i propri prodotti all’estero.

Come sono suddivisi i sette milioni di euro

I finanziamenti della Regione vanno a coprire due differenti bandi: il primo mira a sostenere le piccole e medie aziende che solitamente non sono esportatrici (sono stati finanziati 39 progetti per un totale di circa 2 milioni di euro); il secondo riguarda le partecipazioni alle fiere e ha permesso a 212 aziende di dividersi circa 5 milioni di euro. La partecipazione alle fiere è molto spesso sottovalutata dalle stesse imprese, ma in realtà si rivela fondamentale per far conoscere il proprio prodotto. I sette milioni di euro garantiti dalla Regione saranno a fondo perduto e potranno essere utilizzati tranquillamente senza timore di doverli restituire.

Gli obiettivi dei bandi

Con il fondo di sette milioni di euro la Regione vuole aiutare gli investimenti pluriennali nell’ambito dell’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese. L’obiettivo è cambiare il modo di pensare delle aziende e renderle autonome sui mercati esteri. Nonostante ogni anno aumenti il fatturato prodotto grazie all’export, le PMI possono fare molto di più. E un territorio ricco di aziende innovative come l’Emilia-Romagna deve essere capace di sfruttare i propri prodotti, soprattutto quelli agroalimentari. Con i soldi ricevuti dalla Regione è possibile registrare il proprio marchio all’estero, in modo che nessun’altra azienda (straniera) possa appropriarsi del prodotto. Vedremo se nei prossimi anni gli investimenti fatti dalla Regione Emilia-Romagna porteranno i frutti sperati.

Emilia-Romagna sostiene 252 PMI con 7 milioni di euro
Emilia-Romagna sostiene 252 PMI con 7 milioni di euro