Credito d’imposta formazione 4.0, arriva il decreto per il bonus

Entro giugno le piccole e medie imprese italiane potranno ricevere un credito d’imposta al 40% per la formazione del personale dipendente nel campo dell’Industria 4.0

Entro giugno 2018 dovrebbero arrivare i nuovi finanziamenti per le PMI che investono nella formazione del personale. È infatti in dirittura d’arrivo il decreto ministeriale attuativo per il bonus formazione 4.0. Decreto previsto nella stessa legge di Stabilità.

Il bonus formazione 4.0 al momento è al vaglio della Corte dei Conti dopo essere stato approvato dai vari Ministeri competenti in materia. In cosa consiste l’agevolazione? In un credito d’imposta al 40% sul costo del personale dipendente per tutto il periodo in cui un’impresa investe nella formazione dei propri lavoratori. Il tetto massimo raggiungibile dal bonus è di 300 mila euro annui per piccola o media impresa. Ovviamente la formazione che verrà agevolata dal decreto deve essere inerente al campo dell’Industria 4.0. E quindi Big Data, Internet of Things, Analisi dei Dati, Cloud, Cyber Security, ma anche realtà aumentata, interazione uomo-macchina e robotica avanzata.

Quali ambiti aziendali faranno parte del bonus

Oltre alla specifica formazione nel campo dell’Industria 4.0 per rientrare nel bonus 4.0 le PMI italiane dovranno investire su particolari ambiti aziendali. I dipendenti che svolgeranno la formazione dovranno dunque provenire dai settori vendita e marketing, IT e produzione. Inoltre va ricordato che il credito d’imposta formazione 4.0 non è in alcun modo collegato agli investimenti per l’acquisto dei macchinari per l’Industria 4.0. Chi non ha usufruito del super e iper-ammortamento o della legge Nuova Sabatini 2018 può dunque presentare regolarmente la domanda per ricevere il credito d’imposta.

A breve il decreto ministeriale

A breve il decreto ministeriale verrà ufficializzato e si scopriranno maggiori dettagli. Come per esempio i tempi e la modalità di iscrizione e di invio delle domande per ottenere il bonus 4.0. Come detto entro giugno il credito d’imposta dovrebbe poter essere richiesto, comunque l’agevolazione riguarderà tutte le spese in formazione sostenute nel 2018 (anche precedentemente al decreto) e si utilizzerà in compensazione in dichiarazione dei redditi.

Credito d’imposta formazione 4.0, arriva il decreto per il ...