Calabria Autoimpiego, 10 milioni per PMI e startup

La Regione Calabria mette a disposizione 10 milioni di euro per i disoccupati e persone che hanno difficoltà a trovare impiego che vogliono creare una startup

Sostenere le persone che non riescono a trovare un lavoro: questo è l’obiettivo del progetto “Calabria Autoimpiego”, un bando creato dalla Regione Calabria e che mette a disposizione di disoccupati di lungo corso 10 milioni di euro per creare una piccola azienda o per fondare una startup. Un finanziamento sui generis e che punta sulla voglia di ripartire di uomini e donne che sono usciti dal mondo del lavoro e che non riescono a ricominciare. Il bando è stato finanziato con i soldi del POR Calabria FESR FSE 2014/2020, fondi dell’Unione Europea dedicato allo sviluppo regionale. La scadenza del bando è fissata per il 31 maggio.

A chi è rivolto Calabria Autoimpiego

Il bando “Calabria Autoimpeigo” rientra all’interno del programma “Promozione dell’occupazione sostenibile e di qualità” e punta ad aumentare l’occupazione del territorio. La Calabria è una delle Regioni che ha sofferto maggiormente la crisi, con una disoccupazione giovanile che non riesce a ridursi. Il bando è rivolto proprio a coloro che sono disoccupati di lungo corso, persone che hanno difficoltà di inserimento, a donne disoccupate o inattive e a chi percepisce degli ammortizzatori sociali ma è arrivato al termine dell’aiuto e non ha possibilità di tornare a lavorare.

Piccoli imprenditori

Le persone potranno fare richiesta di accesso ai finanziamenti per creare una piccola e media impresa o una startup. L’obiettivo è creare dei piccoli imprenditori con idee innovative che possano aiutare l’economia della Regione Calabria a ripartire. I settori interessanti dal bando sono: l’industria, l’artigianato, la trasformazione dei prodotti agricoli, turismo, promozione sociale, commercio e servizi alle imprese o alla persone. Inoltre, le startup riceveranno un affiancamento di sei mesi per lo sviluppo di un piano finanziario e d’impresa.

Come funziona il bando “Calabria Autoimpiego”

I fondi possono essere utilizzati per la progettazione di nuovi impianti, il collaudo, l’acquisto di macchinari e software, per le spese di gestione o di creazione dell’azienda. Le agevolazioni non potranno superare i 30.000 euro e andranno a coprire il 75% delle spese totali. Le domande potranno essere inviate online e la scadenza è fissata al 31 maggio.

Calabria Autoimpiego, 10 milioni per PMI e startup