PROMO

Gestione delle Flotte aziendali: esigenze, obiettivi e soluzioni

La rivoluzione digitale ha portato dei consistenti miglioramenti anche nel settore della gestione delle flotte aziendali. Per questo, obiettivi, esigenze e soluzioni di business si sono adattate alle nuove richieste di mercato

In collaborazione con TIM BUSINESS

Quando si parla di innovazione e di digital transformation, uno dei temi centrali è l’Internet of Things (IoT) alla cui base si trovano i cosiddetti smart objects o oggetti intelligenti: l’Internet delle cose è un’estensione del mondo digitale a quello degli oggetti e dei luoghi concreti.

L’IoT nasce proprio dall’idea di portare gli oggetti della nostra vita quotidiana nel mondo digitale.

In particolare l’IoT applicato alle aziende è un settore in continua crescita. È un tema molto attuale, strettamente legato ai diversi processi di innovazione digitale in atto nelle industrie 4.0. Inoltre l’introduzione del 5G consentirà la gestione di un elevato numero di dispositivi (densità di sensori per km2 – Massive IoT).

Uno degli ambiti di impiego dell’Industria IoT è quello della Smart Logistics relativa a:

  • Tracciabilità e monitoraggio della filiera tramite tag RFId (Radio-Frequency Identification) e sensoristica;
  • Gestione della sicurezza in poli logistici complessi;
  • Gestione delle flotte (tramite, ad esempio, GPS/GPRS).

Nel 2018 il mercato dell’Internet of Things in Italia ha avuto un valore di 5 miliardi di euro1, registrando +35% rispetto al 2017, di cui 485 milioni (+29% rispetto all’anno precedente) relativi al mercato della Smart Logistics.

Con la crescente diffusione delle soluzioni IoT – nel 2018 il 73%2 delle medie e grandi imprese ha avviato almeno un progetto IoT – le aziende hanno cominciato sempre di più a investire in questo business con l’obiettivo di sfruttare tutto il potenziale legato all’uso di dispositivi intelligenti in ambito aziendale. Esistono alcuni ostacoli da affrontare, in particolare quello della privacy e della cyber security, ma la normativa al riguardo si sta evolvendo al fine di favorire la competitività e al contempo di garantire alti livelli di cyber security.

Efficienza, velocità e sicurezza: l’IoT è una chiave fondamentale per migliorare le performance aziendali nei settori più diversi. Si tratta infatti di un mercato trasversale che passa dalla smart home all’industria automobilistica, passando dalla mobilità aziendale. Riguardo quest’ultima la possibilità di sviluppare una logistica che sia smart permette di diminuire i costi, migliorare il servizio e la sicurezza, ottimizzando nettamente la gestione della flotta aziendale.

Le flotte aziendali: le esigenze

Il fleet management o gestione della flotta aziendale racchiude una serie molto ampia di attività che necessitano di un’attenta organizzazione e pianificazione al fine di aumentare i profitti e ridurre al minimo gli imprevisti a cui un settore di questo tipo è continuamente sottoposto.

Le esigenze relative alla gestione della flotta aziendale possono essere suddivise in 4 macroaree

  1. Prenotazione dei veicoli. La gestione delle richieste di prenotazione di veicoli e la successiva assegnazione ai guidatori è una delle attività principali del settore logistico. Ogni volta che viene inoltrata una richiesta di prenotazione, il fleet manager controlla manualmente quali mezzi sono disponibili e procede con l’assegnazione di un veicolo, inserendo tutti i dati relativi alla prenotazione (data, durata, identità guidatore, costi). L’inserimento manuale dei dati è inevitabilmente soggetto a errori;
  2. Controllo e gestione dei veicoli. L’assegnazione dei veicoli non è permanente e può capitare che un guidatore si trovi con un veicolo danneggiato o che ha commesso infrazioni. In questi casi, se non si è in grado di identificare con certezza chi è coinvolto, è compito dell’azienda pagare la multa o gli eventuali danni. La difficoltà o impossibilità di risalire al guidatore rende la gestione del problema molto difficile da parte del fleet manager;
  3. Gestione dei costi. L’ottimizzazione dei costi della flotta aziendale risulta difficoltosa se non si ha una visione generale e precisa del sistema: l’inserimento e l’aggiornamento dei dati di ogni veicolo è fondamentale al fine di avere una visione dei costi complessivi (consumo di carburante, km percorsi, manutenzione, ecc.), visione spesso ostacolata da una gestione manuale delle informazioni;
  4. Report dei veicoli. La redazione dei report complessivi sulla gestione e sui costi della flotta è fondamentale per una corretta ed efficiente organizzazione: l’operazione si complica notevolmente se le informazioni non sono aggiornate oppure occorre revisionarle manualmente o sono registrate in luoghi diversi (Excel e cartaceo).

È evidente come il fleet management sia un settore complesso la cui gestione può essere rivoluzionata dall’introduzione dell’IoT: le nuove tecnologie connesse permettono di monitorare molto più agevolmente l’intera flotta e di controllare i dati attraverso software gestionali che forniscono automaticamente dati aggiornati h24.

Le flotte aziendali: una gestione digitale

La logistica è uno dei settori che traggono maggiormente vantaggio dall’utilizzo delle soluzioni IoT: la Smart Logistics infatti è capace di gestire in maniera efficiente e conveniente la pianificazione e il controllo dei processi della supply chain.

Grazie ad un sistema smart di gestione dei veicoli aziendali è possibile far sì che il processo di richiesta di prenotazione e conferma del veicolo possa avvenire tramite una piattaforma che individua automaticamente quali sono i mezzi disponibili, offrendo la soluzione migliore per ogni richiesta.

Inoltre, è possibile registrare in automatico ogni guidatore in modo da risalire facilmente alla cronologia delle prenotazioni di ogni veicolo e identificare senza problemi chi era alla guida al momento di un eventuale problema o incidente.

Il software permette di tenere traccia dell’uso e dei costi dei veicoli, supportando così il fleet manager nel controllare che i mezzi siano utilizzati nel modo più efficiente e produttivo possibile: la possibilità di avere dispositivi smart in grado di registrare ogni movimento significa avere l’opportunità concreta di intervenire tempestivamente, diminuendo sprechi e costi.

Grazie alle soluzioni Internet of Things di TIM Business è possibile contribuire ad avviare la trasformazione digitale di un’azienda, sfruttando tecnologie “intelligenti” e innovative pensate per favorire la digital transformation attraverso strumenti di geolocalizzazione GPS, piattaforme cloud di TIM e servizi di IoT.

Con l’obiettivo di ottimizzare i percorsi, garantire la sicurezza di autisti e mezzi e ridurre gli sprechi TIM propone diverse offerte per gestire in modo efficiente i beni aziendali: scopri tutti i dettagli su TIM Digital Store

L’attuazione di queste strategie porterà all’ottimizzazione dei flussi di lavoro, garantendo una maggiore sicurezza non solo per coloro che gestiscono in prima persona le flotte aziendali, ma anche per chi le coordina.

 

1. Osservatori Politecnico, https://www.osservatori.net/it_it/buon-compleanno-internet-of-things-infografica

2. Vedi nota 1.

Gestione delle Flotte aziendali: esigenze, obiettivi e soluzioni