Pensioni, tagli non solo alla reversibilità. Tutte le prestazioni a rischio

Tra le prestazioni che potrebbero subire drastici tagli se legate all'Isee ci sono gli assegni famigliari e la quattordicesima. Ma non solo

La razionalizzazione delle pensioni, contenuta nel piano povertà annunciato dal governo Renzi, potrebbe riservare sorprese per numerose prestazioni erogate dall’Inps. Con la normativa vigente si accede a determinate prestazioni previdenziali e assistenziali tenendo presente il reddito personale o quello coniugale, in caso di coppie.
Se la delega di povertà andrà in porto, invece, per accedere a questi trattamenti sarà necessario basarsi sul reddito Isee, tenendo conto, quindi, oltre al reddito personale o coniugale, anche il patrimonio mobiliare e immobiliare dell’intero nucleo familiare e i conti correnti bancari e postali di ogni componente del nucleo.

L’intervento ipotizzato sulle pensioni di reversibilità riguarda proprio la trasformazione dell’assegno ai superstiti da prestazione previdenziale a prestazione assistenziale. La conseguenza sarebbe la restrizione della platea di aventi diritto e, nella maggior parte dei casi, un taglio netto agli importi erogati.
Le altre prestazioni che potrebbero ricevere lo stesso trattamento, andando incontro a drastici tagli se legati all’Isee, sono:

  • Assegno sociale;
  • Integrazione trattamento al minimo;
  • Maggiorazione sociale del trattamento minimo;
  • Incremento al milione;
  • Quattordicesima;
  • Somma aggiuntiva;
  • Pensione indiretta;
  • Assegni famigliari erogati dai Comuni

Il ministro dell’Economia Padoan, però, rassicura gli italiani annunciando che le prestazioni già in essere non subiranno interventi, poiché le novità riguarderebbero soltanto le prestazioni future.
Tra le misure ipotizzate, e forse quella che maggiormente preoccupa gli italiani, è quella di rivedere anche le pensioni di reversibilità e quelle indirette che sono erogate alla morte del beneficiari a coniugi e figli. Se anche in questo caso le prestazioni fossero agganciate al reddito Isee e non più soltanto al reddito personale, la pensione di reversibilità, che già viene erogata al 60% dell’importo percepito dal defunto, potrebbe subire notevoli tagli.

Leggi anche:
Riforma pensioni, tagli in arrivo. A rischio gli assegni di reversibilità
Pensione di reversibilità: guida a requisiti e importi
Pensione anticipata: tutte le opzioni e i requisiti necessari
Pensione anticipata per chi non ha i requisiti Fornero: ecco come
Part time agevolato per la pensione: slitta il decreto, tutte le novità

Pensioni, tagli non solo alla reversibilità. Tutte le prestazioni a&n...