Pensioni, quattordicesima allargata: bonus per redditi fino a 13mila euro

L’ipotesi del governo è alzare da 10 a 13 mila euro lordi l’anno il reddito massimo per avere diritto al beneficio

Allargare la quattordicesima ad altri 2 milioni di persone. E’ questa l’ipotesi al vaglio del governo per il pacchetto da inserire nella prossima Legge di Bilancio: alzare da 10 a 13 mila euro lordi l’anno il reddito massimo per avere diritto al beneficio. E allineare la no tax area, cioè la soglia di reddito entro la quale non si pagano tasse.

QUATTORDICESIMA ALLARGATA – L’assegno extra erogato a luglio, la cosiddetta quattordicesima, vale fino a 500 euro e viene già percepita da due milioni di persone: quelle con almeno 64 anni d’età e un reddito inferiore ai 10 mila euro lordi l’anno, per la precisione 9.786 euro e 86 centesimi. L’idea del governo è proprio di alzare l’asticella massima del reddito, portandola a 13 mila euro lordi l’anno. In questo modo, dall’anno prossimo, la quattordicesima sarebbe incassata da altri due milioni di pensionati. Il costo dell’operazione viene stimato in circa 800 milioni di euro l’anno.

PIANO B – Ma c’è anche un’altra ipotesi, meno costosa: aumentare l’importo dell’assegno e non il numero delle persone che prendono la quattordicesima. Il calcolo è complesso perché la cifra precisa della quattordicesima dipende anche da quanti anni di contributi si hanno alle spalle. Ma con un aumento del 50%, che porterebbe le quattordicesime più ricche da 500 a 750 euro, sarebbe necessaria una copertura di circa 600 milioni di euro. L’ipotesi più probabile, però, è la prima.

NO TAX AREA – La quattordicesima allargata dovrebbe essere accompagnata da un altra misura sui pensionati, tagliata sulle fasce più deboli. E cioè l’innalzamento a 8.124 euro lordi l’anno della no tax area, la soglia al di sotto della quale non si pagano le tasse. La misura ha il vantaggio di avere un costo abbastanza contenuto, intorno ai 260 milioni di euro l’anno. L’aumento della soglia, inoltre, farebbe salire l’assegno non solo di chi ha un reddito al di sotto degli 8.124 euro ma anche di chi prende di più: secondo le regole attuali l’esenzione totale riguarda la prima “parte” del reddito per tutti i contribuenti che arrivano fino a 55 mila euro lordi l’anno.

Leggi anche:
Pensioni, arriva la quattordicesima: ecco per chi
Pensioni d’oro, Corte Costituzionale: il contributo di solidarietà è legittimo
Pensione anticipata, il no dell’Ue: “Allungare la vita lavorativa”
Il FMI ha trovato la soluzione alla crisi economica: “Dovete morire prima”
Pensione anticipata, quali i nuovi requisiti dopo le ultime riforme?
Renzi: con Ape in pensione anticipata a 63 anni. Con penalità
Pensione anticipata, Renzi: “Si perderà fra l’1 e il 4%”
Come funziona la pensione di reversibilità? Chiedi a Genio

Pensioni, quattordicesima allargata: bonus per redditi fino a 13mila&n...