Pensioni, Boeri: “Aumentare le minime e ridurre il bonus della 14esima”

Il presidente dell'Inps propone un intervento sulle minime e non sulla 14esima, che "in 7 casi su 10 va a persone che povere non sono"

Le ultime novità sulle pensioni arrivano con una sorpresa nella riforma allo studio del governo. Il presidente dell’Inps, Tito Boeri, ha parlato in un’intervista al Sole 24 Ore dell’ipotesi di aumento degli assegni al minimo, 500 euro al mese, che non compariva tra le misure possibili concordate a fine luglio luglio tra governo e sindacati.

“Se si vuole davvero aiutare i pensionati poveri – ha detto Boeri – è bene guardare al loro reddito famigliare, non al solo reddito pensionistico individuale, come fa la 14esima che, proprio per questo, in 7 casi su 10 va a persone che povere non sono. Il problema è che anche il marito o la moglie del percettore di un ricco vitalizio possono accedere alla quattordicesima il loro reddito non supera una volta e mezzo il trattamento minimo”.

“Meglio allora – ha puntualizzato il presidente dell’Inps – aumentare le maggiorazioni sociali, che guardano all’insieme dei redditi famigliari, o, ancora meglio, selezionare i beneficiari usando l’ISEE, coerentemente con quanto ci si propone di fare nel disegno di legge delega governativo sul contrasto alla povertà. Sarebbe un altro tassello verso la costruzione di un reddito minimo o SIA che dir si voglia. Sono d’accordo con Nannicini (sottosegretario alla presideenza del Consiglio, ndr) sul fatto che ampliamento della no tax area e aiuto a pensionati poveri non siano necessariamente in contraddizione…… se ci sono le risorse per permettersi entrambe le cose”.

E se non ci sono le risorse? “Negli ultimi 10 anni – ha risposto Boeri – il reddito medio dei lavoratori dipendenti è rimasto al palo, mentre quello dei pensionati è cresciuto. La distanza fra i redditi di pensionati e lavoratori si è così ridotta fortemente: oggi chi è in pensione ha mediamente un reddito pari a oltre l’80% del reddito di chi lavora; questo rapporto era meno del 70% dieci anni fa. Un paese che stenta a crescere fa bene a favorire queste continue redistribuzioni verso chi non lavora? Se ci sono le risorse per ridurre le tasse, forse meglio farlo per tutti, pensionati e lavoratori. Mi sembra certamente un messaggio sbagliato tagliare le tasse per i soli pensionati“.

Leggi anche:
Pensioni, le novità dal 2017: cosa cambia per età minima e contributi
Pensioni d’oro, Corte Costituzionale: il contributo di solidarietà è legittimo
Pensioni, l’aumento dell’età fa colare a picco i nuovi assegni
Pensioni, arriva la quattordicesima: ecco per chi
Pensioni d’oro, Corte Costituzionale: il contributo di solidarietà è legittimo
Pensione anticipata, il no dell’Ue: “Allungare la vita lavorativa”
Pensioni, quattordicesima allargata: bonus per redditi fino a 13mila euro

Pensioni, Boeri: “Aumentare le minime e ridurre il bonus della 14esima”
Pensioni, Boeri: “Aumentare le minime e ridurre il bonus della&n...