Pensioni, Bce ammonisce l’Italia: alto rischio da revisione riforma Fornero

Il governo ha un punto fisso in agenda ma da Francoforte arriva un avvertimento molto chiaro

(Teleborsa) L’abolizione della riforma Fornero è stato senza dubbio uno dei cavalli di battaglia della campagna elettorale. A battersi sono stati il M5S e Matteo Salvini, adesso al governo. Tema caldissimo, al centro del dibattito ormai da mesi, era stata proprio l’ex Ministro nonché madrina della riforma del sistema pensionistico, Elsa Fornero, a mettere in guardia sulle conseguenze che derivanti dalla paventata abolizione della riforma pensionistica, varata sotto il governo Monti, nel lontano 2011, definendolo un “suicidio”. Una legge che, dunque, a suo modo di vedere, non può essere cancellata.

 BRUTTE NOTIZIE PER SALVINI E DI MAIO –  E se Matteo Salvini in particolare, ha continuato a ribadire che l’obiettivo è “smantellare pezzo per pezzo” la Legge Fornero, Secondo i calcoli della Ragioneria generale dello Stato, cancellarla significherebbe rinunciare a circa 350 miliardi di euro di risparmi cumulati fino al 2060. Inoltre, il grosso del buco si realizzerebbe nel decennio 2020-30: periodo nel quale si sacrificherebbe a questa iniziativa circa un punto di Pil ogni anno, cioè 17 miliardi di euro, con un massimo di 1,4 punti nel 2020, ovvero 23,8 miliardi fra due anni.

ITALIA GIOCA COL FUOCO – Brutte notizie all’orizzonte, dunque, per il duo Salvini-Di Maio visto che il governo ha un punto fisso in agenda ormai da tempo ma da Francoforte arriva un avvertimento molto chiaro sui possibili rischi.

IL MONITO DELLA BCE, RISCHIO ELEVATO“In alcuni Paesi, ad esempio in Italia e in Spagna, il rischio che si compiano passi indietro rispetto alle riforme pensionistiche precedentemente adottate sembra elevato. Il medesimo rischio, inoltre, potrebbe aumentare per gli Stati in cui, ad oggi, si prevedono importanti cali dei tassi di sostituzione. In tali casi – dice la BCE nel suo bollettino economico – in alternativa, potrebbe aumentare il rischio di sempre maggiori trasferimenti di natura assistenziale qualora i piani pensionistici privati non fossero in grado di sopperire al divario”.

Leggi anche:
Vitalizi, pronto il taglio. La delibera Fico alla Camera
Pensioni d’oro: taglio sopra i 4mila euro per alzare le minime
Nel 2017 le pensioni d’oro sono raddoppiate
Così la flat tax rischia di resuscitare le pensioni d’oro

Pensioni, Bce ammonisce l’Italia: alto rischio da revisione rifo...