Quota 100, pensione anticipata per le mamme. L’emendamento

Quanto in anticipo dipende dal numero dei figli: valgono 4 mesi l'uno fino a un totale di 12 mesi

Prosegue la pioggia di emendamenti al decreto legge Rdc e quota 100: dopo la proposta di un anno di servizio civile obbligatorio per chi chiede il Reddito di Cittadinanza, la Lega avanza anche un emendamento su Quota 100 proponendo di anticipare la pensione per le mamme rispetto all’età standard. Quanto prima dipende dal numero dei figli: valgono 4 mesi l’uno fino a un totale di 12 mesi.

“E’ riconosciuto alla lavoratrice un anticipo di età, rispetto al requisito anagrafico di accesso alla pensione di vecchiaia ed alla pensione anticipata, pari a quattro mesi per ogni figlio e nel massimo di dodici mesi”, si legge nella proposta di modifica.

In alternativa la lavoratrice può optare per la determinazione della quota di pensione, calcolata secondo il sistema contributivo, con applicazione del moltiplicatore relativo all’età di accesso al trattamento pensionistico, maggiorato di un anno in caso di uno o due figli, e maggiorato di due anni in caso di tre o più figli.

In collaborazione con Adnkronos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quota 100, pensione anticipata per le mamme. L’emendamento