Pensione anticipata: Opzione Donna verso proroga al 2020

Nuove conferme in merito alla possibilità di prorogare la pensione anticipata tramite Opzione Donna anche al 2020

Secondo quanto affermato dal sottosegretario Claudio Durigon durante un proprio intervento presso la trasmissione televisiva “In Onda” del canale La7, la pensione anticipata tramite Opzione Donna dovrebbe essere prorogata al 2020.

Pertanto le lavoratrici potranno continuare ad uscire dal lavoro a partire dai 58 anni di età (59 se lavoratrici autonome) e 35 anni di contribuzione. Il tutto accettando però di vedersi ricalcolare il proprio assegno attraverso il contributivo puro, con una perdita che diventa tanto più importante quanto più cresce la distanza con l’età di pensionamento ordinaria (in virtù dell’applicazione dei coefficienti di conversione in rendita).

CODS chiede soluzione più inclusiva
Sul punto è intervenuto anche il Comitato Opzione Donna Social, che da tempo chiede di stabilizzare la proroga dell’opzione di prepensionamento coniugata la femminile almeno fino al 2023.

Parlando a nome delle oltre 5 mila iscritte, l’amministratrice Orietta Armiliato è intervenuta anche in favore del riconoscimento del lavoro di cura, che risulta appannaggio delle donne e che necessita di essere pesato a livello previdenziale, ponendo così rimedio alle attuali ingiustizie attraverso provvedimenti “sostenibili ma mirati”. “Il riconoscere e premiare tramite la maternità le lavoratrici, non ci sembra una soluzione equa e dunque confidiamo in una determinazione che coinvolga tutte le donne, magari con un occhio di riguardo per coloro che sono anche madri se vogliamo ma, non in via prevalente o peggio, esclusiva”, ha quindi concluso Armiliato.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pensione anticipata: Opzione Donna verso proroga al 2020