Pensione anticipata, come calcolarla sul simulatore online

Simulatore INPS online per calcolare l'APE richiedibile in base ai requisiti e conoscere rate di restituzione e costi dell'operazione

A partire da martedì 13 febbraio è possibile, sul sito dell’Inps, presentare domanda di certificazione per l’anticipo finanziario a garanzia pensionistica destinato ai soggetti con un’età minima di 63 anni e un’anzianità contributiva non inferiore a 20 anni e utilizzare un simulatore per verificarne la convenienza.

Il servizio on line dell’Istituto di Previdenza consente infatti di calcolare in via indicativa l’importo dell’anticipo pensionistico e la rata di rimborso, mediante l’inserimento di dati e informazioni da parte del soggetto interessato. Come funziona? Il simulatore Ape – si legge sul sito dell’Inps – è strutturato in 4 sezioni principali:

  1. Accesso: la sezione dedicata all’inserimento dei principali dati anagrafici e all’importo di pensione lorda mensile;
  2. I dati personali: la sezione dedicata all’inserimento dei principali dati personali e di eventuali rate mensili che concorrono alla stima indicativa dell’importo massimo di Ape (ad esempio rate per debiti erariali o eventuali assegni divorzili). Tale sezione è dedicata anche alla possibile scelta dei ratei arretrati e del finanziamento supplementare, in base ai requisiti anagrafici del soggetto e alla data di presentazione della domanda. “Tali informazioni – spiega l’Inps – sono utili per la stima della data di decorrenza APE e della durata di erogazione Ape”;
  3. L’importo Ape: la sezione dedicata alla scelta dell’importo Ape da percepire. Tale importo sarà necessariamente compreso tra l’importo minimo e quello massimo di Ape visualizzati all’interno della sezione stessa;
  4. La simulazione: la sezione dedicata al risultato di dettaglio della simulazione, comprensiva del piano di accumulo relativo alla fase di erogazione e del piano di ammortamento relativo alla fase di rimborso.

Per i soggetti interessati sarà sufficiente compilare le quattro sezioni del simulatore online per conoscere l’importo del proprio anticipo pensionistico. Tramite il medesimo portale gli interessati potranno presentare la domanda di certificazione attraverso l’uso dell’identità digitale Spid o il Pin dell’Inps. L’Istituto, poi, provvederà a verificare il possesso dei requisiti di legge, certificando l’eventuale diritto all’Ape e comunicando al richiedente l’importo minimo e massimo del prestito ottenibile.

In collaborazione con Adnkronos

Leggi anche:
Ape volontaria, in pensione prima col prestito. Al via le domande
Pensione anticipata: i tassi prestito per l’Ape volontaria
In pensione da una vita: mezzo milione di italiani prende l’assegno da 37 anni
Come richiedere il codice Pin all’Inps
SPID, come ottenere l’identità digitale

Pensione anticipata, come calcolarla sul simulatore online