Il portafoglio ideale per chi va in pensione: le tre mosse vincenti

Come evitare di dilapidare il capitale ed aumentare il reddito disponibile

Nel momento in cui si accede al trattamento pensionistico, se si vuole mantenere un tenore di vita quanto meno simile a quello dell’epoca in cui si era lavorativamente attivi, occorre prendere diverse misure che possono sembrare banali, ma che in realtà non lo sono. Non solo per quanto riguarda investimenti di natura strettamente finanziaria, ma anche nella gestione dei costi e del tempo libero. Misure che gli analisti di The Motley Fool hanno così evidenziato.

Vedi anche:
Pensione anticipata, depositato il DDL sulla quota 100
Pensione: dal 2019 servono cinque mesi in più
Incassare tutti i contributi a 55 anni invece che la pensione a 66. L’ipotesi
In pensione in anticipo con assegno flessibile: c’è il sì dell’Inps
Pensione anticipata con 15 anni di contributi: mini-guida sui requisiti

1) MANTENERE BASSI I COSTI – Una volta in pensione vengono definitivamente archiviati tutti quei costi legati al lavoro come trasporti e tasse sul lavoro. E’ inoltre probabile che si scopra di aver più tempo per fare tutte quelle riparazioni in casa, che abbattono un’altra fetta di spese importante. Non solo. Con più tempo a disposizione, è possibile anche acquistare in modo più oculato, riducendo il conto mensile delle spese alimentari. (Continua sotto)

2) SCAMBIARE IL TEMPO COL DENARO – Chi è ancora in grado di lavorare, farebbe bene a mantenersi qualche piccola attività anche dopo che è formalmente andato in pensione, ovviamente con l’obiettivo di aumentare per quanto possibile il reddito.

3) RISCHIARE FINANZIARIAMENTE – Nel lungo periodo, il mercato azionario ha realizzato rendimenti annualizzati di circa il 9-10%. Purtroppo, quei ritorni non sono garantiti. Ci sono lunghi periodi di tempo in cui gli investitori perdono soldi. Per i pensionati, le prospettive di perdite del mercato sono particolarmente preoccupanti. Un portafoglio ideale per i pensionati prevede pertanto una quota di azioni per gli investimenti di lungo periodo, obbligazioni da tenere in un’ottica di breve medio periodo e contanti per i bisogni di breve termine.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il portafoglio ideale per chi va in pensione: le tre mosse vincenti