Tsipras e il grande ‘No’ alla Merkel. Cos’accadrà? Video

Il leader di Syriza: "Basta richieste esagerate o la Ue ne pagherà le conseguenze"

Nessun passo avanti, al momento, sulla soluzione del caos ellenico, con Atene e i creditori internazionali distanti sulle loro posizioni. Latita ancora l’accordo che dovrebbe permettere di sbloccare 7,2 miliardi di aiuti internazionali, in cambio di riforme strutturali da parte del governo di Syriza, e di attingere ad altri liquidi dai fondi salva-Stati. Intanto il premier Alexis Tsipras, che incontra in casa il collega austriaco, torna a fare la voce grossa puntando i piedi contro le richieste dei creditori, d’altra parte il governo greco ribadisce di essere pronto a nuove concessioni, ma non sulle pensioni. E la banca tedesca Berenberg ammette: "La Grecia e il Paese che ha fatto più riforme durante la crisi".

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Tsipras e il grande ‘No’ alla Merkel. Cos’accadrà? ...