Due italiani tra i vini (economici) migliori per l’estate: prezzi ed etichette

Ci sono due vini italiani tra quelli scelti dal celebre critico enogastronomico statunitense Eric Asimov

Ci sono due vini italiani tra quelli scelti dal celebre Eric Asimov, critico enogastronomico ed esperto che ogni anno si occupa di stilare – per il New York Times – la lista dei migliori vini economici al mondo. Si tratta di un’etichetta toscana e una appartenente ad una cantina nelle Marche.

La classifica dei vini migliori al mondo (sotto i 20 dollari): due sono italiani

“20 Wines Under $20: For When the Weather Is Sultry”, ovvero “20 vini a meno di 20 dollari per l’estate”, così Eric Asimov titola la sua personale rubrica di fine stagione. La classifica, come si legge dal nome, premia i migliori vini economici e adatti per il clima caldo, cui prezzo non supera l’equivalente di circa 17 euro. Si tratta di bottiglie, quindi, alla portata di tutti, ma che – secondo l’esperto – si distinguono per l’ottimo rapporto qualità prezzo.

Nella lista stilata, come anticipato, emergono due etichette italiane:

  • Villa Sant’Anna Chianti Colli Senesi 2017;
  • ColleStefano Verdicchio di Matelica 2020.

Villa Sant’Anna è un Chianti Classico, definito una “chicca” dal critico del NYT e prodotto a sud del Classico tra le città di Siena e Montepulciano. “Ha sapori tipici di ciliegia, con acidità brillante – scrive Asimov. Vini come questo hanno bisogno di cibo, che siano carni rosse o pasta al pomodoro”. Il Villa Sant’Anna fa parte di una più ampia azienda agricola gestita da Simona Ruggeri Fabroni e le due figlie. (Commerciante di vini Rosenthal) e viene venduto in Italia al prezzo di circa 10 euro (anche se il costo può variare dai 9 ai 15 euro a secondo dell’annata).

ColleStefano è invece un Verdicchio di Matelica. Spiega Asimov che zona di Matelica, nelle Marche, è più interna e più elevata della zona costiera dei Castelli di Jesi, “una zona più nota per il verdicchio”. Questo tipo di vino è ottenuto da uve biologiche ed è venduto in Italia al prezzo di 9/10 euro.

I migliori vini (economici) scelti dal New York Times

Nella classifica pubblicata sul New York Times troviamo altre 18 etichette. Si tratta di vini che, specie se stranieri, potrebbe essere difficile trovare nella grande distribuzione (spesso perché prodotto in quantità limitata). Per gli appassionati, però, ecco la lista completa:

  • Aphros Vinho Verde Loureiro 2020;
  • Rekalde Getariako Txakolina RK Rosé 2020;
  • Van Volxem Mosel Riesling “VV” 2018;
  • Domaine Filliatreau Saumur Lena Filliatreau 2019;
  • Folk Machine California White Light 2019;
  • Mountain Tides Wine Company California Petite Sirah 2019;
  • Henry Fuchs Alsace Pinot Blanc Auxerrois 2019;
  • Aslina by Ntsiki Biyela South Africa Chardonnay 2020;
  • Loxarel Clàssic Penedès Sàniger Brut Nature Reserve 2016;
  • Celler Credo Penedès Miranius 2019;
  • Ampeleia I.G.P. Toscano Rosso Unlitro 2020;
  • Ktima Tselepos Mantinia Moschofilero 2019;
  • Maison Noir Oregon Love Drunk Rosé 2020;
  • Brand Pfalz Riesling Trocken 2019;
  • ColleStefano Verdicchio di Matelica 2020;
  • A Los Viñateros Bravos Itata Volcánico País 2020;
  • Vincent Paris Sélection Vin de Pays des Collines Rhodaniennes Syrah;
  • Villa Sant’Anna Chianti Colli Senesi 2017;
  • Muga Rioja Blanco 2019;
  • Broc Cellars North Coast Love Red 2019 $19.96.

*Nota: l’elenco del NYT non segue alcun ordine di gradimento (dal migliore al peggiore, o viceversa).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Due italiani tra i vini (economici) migliori per l’estate: prezz...