Turismo, questa la meta estiva preferita dal 21% degli italiani: è boom

La destinazione estiva scelta da oltre 1 italiano su 5 è la Puglia. A seguire la Sicilia, la Toscana e la Liguria

La Puglia è la meta turistica preferita dagli italiani per l’estate 2019. Ben il 21% delle famiglie del Belpaese l’ha scelta come destinazione di svago.

A dare la notizia e a fornire i dati è stato il Codacons (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori), che ha inoltre reso noto che il secondo gradino del podio, sempre per quanto riguarda le mete estive più ambite, spetta alla regione Sicilia. A seguire c’è la Toscana. La medaglia di legno, invece, se la aggiudica la Liguria.

Il Codacons, nel divulgare le cifre, sottolinea come ci sia in atto sul territorio una ripresa del turismo dello Stivale, che tra giugno e agosto ha fatto registrare una spesa complessiva per le vacanze di 25,4 miliardi di euro, con una crescita del giro di affari del +5% rispetto all’anno precedente. La Puglia è dunque stata la destinazione favorita dagli italiani e il numero di cittadini che si è concesso una vacanza è aumentato del +41% rispetto a 10 anni fa.

“Si tratta di un risultato che premia il grande sforzo di programmazione per un vero salto di qualità del turismo in Puglia” si legge in una nota congiunta a firma del Presidente della regione Puglia Michele Emiliano e dell’Assessore Regionale alla Cultura e al Turismo Loredana Capone.

“Siamo molto soddisfatti – hanno evidenziato i due membri della Giunta regionale – perché questi numeri raccontano innanzitutto la straordinaria capacità dei pugliesi di accogliere e far sentire a casa i turisti. Anche gli operatori del settore stanno investendo molto in qualità dei servizi e formazione del personale.”

Nella nota viene inoltre rimarcato che “è evidente che anche le politiche messe in campo dalla Regione Puglia nel corso di questi anni hanno determinato questi risultati che confortano anche in termini di nuova occupazione (+4% dal 2017 al 2018) in un settore trainante dell’economia pugliese”.

“Nei primi sette mesi del 2019 – conclude il documento regionale a firma congiunta – tra Bari e Brindisi i passeggeri sono stati 4.603.691, in crescita del +10,8% rispetto al 2018. Ottimi risultati per la linea nazionale, in crescita del +5,9%, ma soprattutto per la linea internazionale che con 1.711.822 passeggeri segna un +20,73 rispetto ai primi sette mesi dello scorso anno”.

Turismo, questa la meta estiva preferita dal 21% degli italiani: è&nb...