Spotify acquista Betty Labs e lancia la sfida a Clubhouse: la svolta

Betty Labs è la società che ha creato Locker Room, dove gli utenti parlano in tempo reale di sport: è il guanto di sfida lanciato da Spotify a Clubhouse

Spotify ha annunciato di aver acquistato Betty Labs, la società che ha creato Locker Room (ottobre 2020) aprendo così ai live audio: l’app, infatti, permette agli appassionati e agli esperti di parlare in tempo reale di sport. L’operazione di Spotify sembra essere quindi una risposta a Clubhouse, che tra l’altro ha anticipato che entro giugno sarà disponibile anche per smartphone (e senza inviti).

Spotify acquista Betty Labs e lancia la sfida a Clubhouse: il progetto

Spotify gestirà Locker Room come un’attività separata, ma ne amplierà l’offerta al di là dello sport: si potrà parlare di tutto, praticamente come avviene già su Clubhouse. Il live audio è il nuovo settore di business dopo il successo ottenuto da app non sono come la citata Clubhouse, ma anche come Discord.

Spotify è leader nel settore della musica, ma ultimamente ha diversificato aprendosi ai podcast e agli audiolibri. L’acquisizione di Betty Labs è lo step successivo. Inoltre il colosso dello streaming musicale potrebbe testare anche funzionalità di monetizzazione, tra cui la possibilità di ospitare delle stanze a pagamento. Probabile quindi l’introduzione della possibilità di registrare le stanze per convertirle successivamente in podcast.

Spotify, nata in Svezia nel 2006, non ha rivelato il costo dell’acquisizione. Betty Labs è stata inizialmente sostenuta da Lightspeed Venture Partners e successivamente da GV, la divisione di capitale di rischio di Alphabet Inc, e Precursor Ventures. Lo scorso ottobre, Betty Labs ha raccolto 9,3 milioni di dollari in finanziamenti iniziali guidati da GV.

Clubhouse, l’annuncio di uno dei fondatori: quando arriva su Android

Clubhouse intanto ha già annunciato la sua prossima mossa. Uno dei fondatori, Paul Davison, ha rivelato che l’azienda sta lavorando alla nuova versione dell’app. Tra gennaio e febbraio è stata usata da oltre 400 mila utenti solo in Italia (12 milioni quelli complessivi), ed entro giugno dovrebbe essere disponibile anche per tutti gli utenti Android, senza inviti, aumentando di conseguenza in maniera esponenziale la platea.

È la prima volta che lo staff di Clubhouse si sbilancia sulle tempistiche dell’uscita per Android. Il motivo potrebbe risiedere nelle iniziative dei concorrenti: dalla funzione Spaces di Twitter alle chat vocali di Telegram, passando per le Messenger Rooms di Facebook fino alle operazioni di acquisizione di Spotify.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Spotify acquista Betty Labs e lancia la sfida a Clubhouse: la svolta