Sinner, si complica la corsa alle Atp Finals: cosa succede

A meno di un mese dalla rassegna di Torino, l’altoatesino vede sempre più in salita la strada per qualificarsi al torneo in programma dal 14 al 21 novembre 2021

Dopo i quattro tornei del Grande Slam (Australian Open, Rolland Garros, Wimbledon, Us Open), le Atp Finals di fine stagione rappresentano il torneo più prestigioso nel circuito del tennis professionistico.

A contendersi il titolo di “maestro” sono, ogni anno, gli otto giocatori che hanno raccolto più punti nei diversi tornei che compongono il calendario (questa speciale graduatoria è conosciuta come Race e non è da confondere con il ranking, ossia la classifica generale che non si rinnova al termine dell’annata).

Dopo le prime quattro edizioni – dal 2017 al 2020 – disputate all’O2 Arena di Londra, da quest’anno (e fino al 2025) i campi designati saranno quelli del Pala Alpitour di Torino.

La rassegna (il cui sponsor principale è la multinazionale giapponese Nitto) si terrà dal 14 al 21 novembre 2021 su campi in cemento indoor e vedrà la presenza di circa 12mila spettatori, dislocati nei 15mila posti a sedere complessivi (qui le norme per gli eventi sportivi al chiuso con il Green Pass).

Ad oggi sono già certi di partecipare il numero 1 del mondo Novak Djokovic, il greco Stefanos Tsitsipas, i russi Daniil Medvedev e Andrej Rublev, il tedesco Alexander Zverev e il nostro Matteo Berrettini, reduce da una stagione esaltante con tanto di finale giocata sul prato verde di Wimbledon (qui tutti i numeri del vincitore dei Championship).

Solo due posti ancora liberi, molti i contendenti ancora in gioco

A poco meno di un mese di distanza dal via, si è infiammata la bagarre per gli ultimi due posti rimasti. A battagliare con gli altri contendenti c’è anche un altro italiano, l’altoatesino Jannik Sinner.

Il giovane tennista tricolore, classe 2001 (ha compiuto vent’anni lo scorso 16 agosto), ha disputato senza dubbio la miglior stagione della sua carriera, condita da ben tre titoli vinti – Melbourne a febbraio, Washington ad agosto e Sofia due settimane fa – e da una finale raggiunta nel prestigioso torneo di Miami.

Un cammino esaltante, che però non gli consente di avere la matematica certezza di partecipare alla competizione di scena a Torino. Assieme a lui infatti sono alla ricerca di un piazzamento alle Finals anche il norvegese Casper Ruud, il polacco Hubert Hurkacz e – da ieri – anche il britannico Cameron Norrie.

Quest’ultimo è riuscito a trionfare nel nobile circuito di Indian Wells, trofeo disputatosi in California e che metteva in palio una massiccia dose di punti. Qui Sinner è uscito agli ottavi di finale, non riuscendo a sfruttare una ghiotta occasione per scalare posizioni nella Race.

Le ultime tappe per decretare gli otto partecipanti

Allo stato attuale, la settima posizione utile per qualificarsi è occupata dal norvegese Ruud, che è riuscito a raccogliere 3.015 punti da gennaio ad oggi. Alle sue spalle ci sarebbe lo spagnolo Rafael Nadal – nel circuito da oltre un decennio e considerato uno dei giocatori più forti di sempre – che però ha già annunciato il suo forfait.

Qualificato sarebbe dunque il polacco Hurkacz, che occupa la nona piazza con 2.955 punti all’attivo. Dietro di lui, il primo tra gli esclusi sarebbe proprio l’inglese Norrie, che con la vittoria di ieri ha toccato quota 2.795 punti. Infine, ultimo tra coloro che ancora possono sperare di farcela, Jannik Sinner si ferma in decima posizione, con un bottino stagionale di 2.595 punti.

Decisivi saranno gli ultimi tornei in programma nelle prossime settimane. A cominciare da quelli di Mosca e Anversa, che hanno preso il via oggi. La prossima settimana toccherà a San Pietroburgo, Vienna e Basilea, per poi concludere con Parigi (dal 1 novembre) e Stoccolma (dal 7 novembre).

Una road map serrata per Sinner come per gli altri, una vera e propria lotta all’ultimo punto che vedrà solo due protagonisti accedere al prestigioso palcoscenico all’ombra della Mole.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sinner, si complica la corsa alle Atp Finals: cosa succede