Chi ha vinto il Nobel per l’Economia 2021 e quanto vale

L'Accademia reale delle scienze svedese ha deciso di assegnare il Premio Sveriges Riksbank per le scienze economiche in memoria di Alfred Nobel 2021 dividendolo a metà

Come ogni anno, tra i Premi Nobel, è stato assegnato anche quello per l’economia. L’Accademia reale delle scienze svedese ha deciso di assegnare il Premio Sveriges Riksbank per le scienze economiche in memoria di Alfred Nobel 2021 dividendolo a metà.

I premi sono generalmente assegnati a ottobre e la cerimonia di consegna si tiene a Stoccolma presso il Konserthuset, la Sala dei concerti, il 10 dicembre, anniversario della morte del fondatore Nobel, con esclusione del premio per la pace, che si assegna anch’esso il 10 dicembre ma ad Oslo.

Premio Nobel per l’Economia 2021: i vincitori

Una metà del Nobel per l’Economia di quest’anno va a David Card dell’Università di Berkeley, California, “per i suoi contributi empirici all’economia del lavoro”, e l’altra metà congiuntamente a Joshua D. Angrist, del MIT di Boston-Massachusetts Institute of Technology, Cambridge, e a Guido W. Imbens della Stanford University, “per i loro contributi metodologici all’analisi delle relazioni causali”.

Dopo la vittoria per la Chimica andata all’italiano Giorgio Parisi, i vincitori di quest’anno per l’Economia, tutti americani, spiega l’Accademia, hanno fornito nuove informazioni sul mercato del lavoro e hanno mostrato quali conclusioni su causa ed effetto si possono trarre dagli esperimenti naturali. Il loro approccio si è diffuso in altri campi così tanto da rivoluzionare la ricerca empirica.

Molte delle grandi domande nelle scienze sociali riguardano causa ed effetto. In che modo ad esempio l’immigrazione influisce sui livelli salariali e occupazionali? In che modo un’istruzione più lunga influisce sul reddito futuro di qualcuno?

È difficile rispondere a queste domande perché non ci sono confronti e non possiamo sapere cosa sarebbe successo se ci fosse stata meno immigrazione o se una persona non avesse continuato a studiare.

Tuttavia, i vincitori del Nobel dell’Economia 2021 hanno dimostrato che è possibile rispondere a queste e ad altre domande simili utilizzando esperimenti naturali. La chiave sta nell’usare situazioni in cui eventi casuali o degli cambiamenti politici portano a gruppi di persone trattati in modo diverso, secondo delle modalità che assomigliano agli studi clinici in medicina, spiega l’Accademia.

Premio Nobel per l’Economia 2021: cosa ha scoperto David Card

Utilizzando esperimenti naturali, David Card ha analizzato gli effetti sul mercato del lavoro di salari minimi, immigrazione e istruzione. I suoi studi dei primi anni ’90 hanno sfidato le convenzioni, portando a nuove analisi e ulteriori intuizioni.

I risultati hanno mostrato ad esempio che l’aumento del salario minimo non porta necessariamente a un minor numero di posti di lavoro. Ora sappiamo che i redditi delle persone nate in un Paese possono beneficiare di una nuova immigrazione, mentre le persone immigrate in precedenza rischiano di essere influenzate negativamente.

Premio Nobel per l’Economia 2021: cosa hanno scoperto Joshua Angrist e Guido Imbens

Non solo: ci si è anche resi conto che le risorse nelle scuole sono molto più importanti per il futuro successo degli studenti nel mercato del lavoro di quanto si pensasse in precedenza.

E’ possibile trarre conclusioni sull’effetto che genera un anno in più a scuola oppure no? A metà degli anni ’90, Joshua Angrist e Guido Imbens hanno risolto questo problema metodologico, dimostrando come da esperimenti naturali si possano trarre conclusioni precise su causa ed effetto.

Tuttavia, i dati di un esperimento naturale sono difficili da interpretare. Ad esempio, l’estensione dell’istruzione obbligatoria di un anno per un gruppo di studenti, ma non per un altro, non ha lo stesso effetto su tutti i membri di quel gruppo. Alcuni studenti continuano comunque a studiare e, per loro, il valore dell’istruzione spesso non è rappresentativo dell’intero gruppo.

Premio Nobel per l’Economia 2021: quanti soldi si vincono

Il Premio Nobel prevede l’assegnazione ai vincitori di una somma di denaro. I premi vengono ancora finanziati grazie agli interessi ottenuti sul capitale donato da Alfred Nobel, all’inizio del secolo scorso.

L’importo del Premio Nobel per l’Economia 2021 è pari a 10 milioni di corone svedesi, pari a poco meno di 1 milione di euro, di cui metà vanno a David Card e l’altra metà congiuntamente a Joshua Angrist e Guido Imbens.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chi ha vinto il Nobel per l’Economia 2021 e quanto vale