Olimpiadi, quanto guadagna chi vince una medaglia a Tokyo 2020

I premi rispettivamente per le medaglie d'oro, d'argento e di bronzo, destinati agli atleti delle olimpiadi

A due giorni dall’inizio delle Olimpiadi di Tokyo 2020 l’Italia si trova a quota 5 medaglie. Le ultime sono i tre bronzi di Elisa Longo Borghini nella prova in linea di ciclismo su strada, Odette Giuffrida nei 52 kg del judo e Mirko Zanni nel sollevamento pesi, categoria 67 kg. Oltre a loro i due metalli più preziosi conquistati da Gigi Samele, argento nella sciabola, e Vito Dell’Aquila, medaglia d’oro nella categoria 58 kg del taekwondo. Ma quanto guadagna chi sale sul podio nelle proprie discipline?

Olimpiadi, quanto guadagna chi vince una medaglia a Tokyo 2020: l’aumento del Coni

Ogni comitato olimpico dei rispettivi Paesi stabilisce dei premi differenti da assegnare agli atleti che riescono ad andare a medaglia. L’Italia non è tra le nazioni al mondo che riconoscono le cifre più alte, ma in occasione di Tokyo 2020, la Giunta del comitato olimpico ha deciso un incremento del 20% rispetto alle somme di Rio 2016 e di Pyeongchang 2018.

Nelle Olimpiadi invernali in Corea le 10 medaglie conquistate, tra le quali 3 ori posti, 2 argenti e 5 bronzi, hanno corrisposto a 1.225.000 euro di premi.

Se dunque nelle edizioni precedenti per l’oro venivano assegnati 150 mila euro, oggi il primo posto vale 180 mila, la somma corrisposta in caso di argento cresce da 75 mila a 90 mila, mentre chi vince il bronzo da 50 mila a 60 mila.

Più basse le cifre se si guarda al passato: a Londra 2012 il primo posto era stato alzato a 150 mila, mentre a a Pechino 2008, le medaglie valevano rispettivamente 140 mila, 75 mila, 50 mila e ad Atene 2004, 130 mila, 65 mila e 40 mila.

“È un atto dovuto verso gli atleti che hanno dovuto sopportare il rinvio dei Giochi al 2021 e sostenere maggiori sacrifici”, ha motivato la scelta il Coni.

Olimpiadi, quanto guadagna chi vince una medaglia a Tokyo 2020: i Paesi che pagano di più

Una classifica risalente all’anno scorso, prima del rinvio di Tokyo 2020, posizionava i Paesi partecipanti alle Olimpiadi per la ricchezza dei premi destinati ai propri atleti. In testa all’elenco risulta Singapore, che ha fissato 1 milione di dollari per l’oro, 500 mila per l’argento e 250 mila per il bronzo. Seguono l’Indonesia (746 mila, 378 mila, 188 mila) e il Kazakistan (250 mila, 150 mila, 75 mila).

Anche se l’Italia non risultata tra i Paesi con i premi più alti risulta comunque quinta tra i più generosi, davanti all’Ungheria e preceduta dall’Azerbaigian.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Olimpiadi, quanto guadagna chi vince una medaglia a Tokyo 2020