LG dice addio agli smartphone: cosa succede adesso per i clienti Mobile

LG Electronics ha annunciato che il suo consiglio di amministrazione ha deciso di interrompere il business degli smartphone

LG dice addio agli smartphone. LG Electronics ha annunciato che il suo consiglio di amministrazione ha deciso di interrompere il business degli smartphone. La decisione arriva tre mesi dopo che il CEO Brian Kwon aveva dichiarato n una nota interna inviata ai dipendenti che la società era aperta a tutte le opzioni per la divisione comunicazioni mobili, anticipando che si sarebbe ritirata dagli smartphone.

La storia di LG

La mossa di oggi chiude il sipario su due decenni di produzione e vendita di telefoni: LG ha iniziato la sua attività di telefonia mobile nel 2000 acquisendo LG Information & Communications.

Abbreviazione di Lucky Goldstar, fondata nel 1958 da Koo In-hwoi, con un fatturato che nel 2019 era pari a 45 miliardi di euro, la multinazionale sudcoreana leader nella produzione di prodotti di elettronica di consumo, dalle TV ai frigoriferi, dalle lavatrici agli impianti audio, è stata in Italia, assieme a H3G, la prima azienda a fornire l’ormai dimenticato tivufonino, cellulare tramite cui era possibile vedere la televisione tramite segnale DVB-H.

Nel 2013 LG aveva annunciato poi una rivoluzione nel settore della telefonia mobile, presentando il primo smartphone con tasti di comando posteriori e stabilizzatore ottico nella fotocamera, il G2. Ma la competizione sui mercati è stata folle e ora il colosso asiatico abbandona la gara.

È stato il terzo produttore di telefoni al mondo all’inizio e alla metà degli anni 2000, dietro Nokia e Samsung. Tuttavia, a partire dal terzo trimestre del 2020, la quota di mercato globale di LG per gli smartphone era solo dell’1,91%.

LG, le cause del fallimento

Il motivo dello stop? Le gravi perdite subite in questo segmento di settore, che la pandemia ha enormemente esacerbato. Negli ultimi sei anni l’azienda ha registrato oltre 5 trilioni di won di perdite operative, 3,70 miliardi di euro.

Gli osservatori hanno spiegato che LG, a differenza della rivale Samsung, non è riuscita a garantire forniture di chip stabili per i suoi smartphone. Samsung invece ha avuto a lungo un vantaggio perché produce anche molti componenti chiave per i cellulari, come display avanzati e chip di memoria.

LG non è riuscita a far fronte ai cambiamenti del mercato. La società ha continuato a presentare i telefoni alla fine degli anni 2000, anche dopo che Apple ha lanciato l’iPhone nel 2007, inaugurando l’era degli smartphone. Xiaomi, Oppo e Vivo hanno inferto il colpo finale.

LG, quando lo stop ai cellulari

La chiusura del business della telefonia dovrebbe essere completata entro il 31 luglio, anche se l’inventario di alcuni modelli esistenti potrebbe essere ancora disponibile dopo. Con la cessazione dell’attività smartphone, le vendite potrebbero diminuire a breve termine, “ma ci aspettiamo che migliorerà il nostro portafoglio di attività e la struttura finanziaria a medio e lungo termine”, ha affermato LG in un comunicato.

Gli analisti finanziati spiegano che ora l’attenzione della multinazionale dovrebbe ora spostarsi sulle divisioni di elettrodomestici e TV più redditizie.

Nonostante la fine dell’attività, LG ha comunque spiegato che continuerà a sfruttare la sua esperienza nel settore della telefonia mobile e a sviluppare tecnologie legate alla mobilità come le telecomunicazioni 6G per rafforzare ulteriormente la sua competitività in altre aree business.

Cosa cambia per i possessori di uno smartphone LG

I possessori, anche italiani, di uno smartphone LG non devono temere. Potranno fare affidamento sull’assistenza clienti di LG ancora per diverso tempo, diverso in base all’area geografica di appartenenza. Anche gli aggiornamenti software continueranno senza problemi.

In ogni caso, i telefonini LG non spariranno subito ad agosto dai negozi fisici e virtuali ma, almeno per alcuni mesi, continueranno a essere disponibili sul mercato per l’acquisto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

LG dice addio agli smartphone: cosa succede adesso per i clienti Mobil...