Len Blavatnik, chi è mister Dazn che strappato a Sky la Serie A

Chi Len Blavatnik, il miliardario ucraino che ha fondato Dazn e ha appena soffiato la Serie A al colosso Sky

Dazn è il servizio di streaming e contenuti on demand che ha appena acquistato i diritti televisivi della Serie A per il triennio 2021-2024: ogni giornata ha 10 partite, Dazn ne trasmetterà 7 in esclusiva (le altre 3 in co-esclusiva, forse – ma non è detto – con Sky). Una novità assoluta, dato che per la prima volta l’élite del calcio italiano sarà tutta fruibile in streaming. Ma chi è Len Blavatnik, il fondatore di Dazn? E quanti soldi ha?

Len Blavatnik, chi è mister Dazn che strappato a Sky la Serie A

Dazn avrebbe speso 840 milioni di euro (insieme a Tim) per acquistare i diritti tv della Serie A. Dietro il servizio streaming attivo anche in Italia ormai dall’agosto 2018 c’è Len Blavatnik, che di Dazn è il fondatore. La piattaforma fa parte di Perform Group.

Blavatnik è nato in Ucraina nel 1957 ed è cresciuto in Russia, che ha lasciato nel 1978 insieme ai genitori, emigrando negli Stati Uniti. Alla Colombia University, Blavatnik ha conseguito una laurea in Scienze informatiche, seguita da un master in Business administration alla Harvard Business School. Nel 1986 ha fondato Acces Industries, un gruppo che si occupa di investimenti in varie nazioni: al momento ne è ancora il presidente.

Proprio grazie ad Acces Industries ha guadagnato 7 miliardi di dollari: nel 2003, infatti, la società ha venduto la sua partecipazione nell’azienda petrolifera TNKBP. Ma Blavatnik ha diversificato gli investimenti in vari settori, fino ad arrivare a Perform Group.

Secondo Forbes, il patrimonio di Len Blavatnik è di circa 30,7 miliardi di dollari: è al 48° posto nella classifica degli uomini più ricchi al mondo.

Calcio, la Serie A in esclusiva su Dazn: quanto costa l’abbonamento

Ad oggi un abbonamento a Dazn ha un canone mensile di 9,99 euro. Il prezzo dell’abbonamento, visti gli ultimi sviluppi, si alzerà sicuramente (voci non confermate parlano di un costo mensile di circa 30 euro).

L’accordo tra Dazn e Tim permetterà agli abbonati telefonici di guardare le partite di calcio attraverso i decoder Tim Vision, e non è escluso che vengano proposti ai nuovi clienti pacchetti bundle con internet ad alta velocità e le partite di calcio della Serie A comprese nel prezzo o a prezzo ridotto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Len Blavatnik, chi è mister Dazn che strappato a Sky la Serie A