Juventus, bilancio in rosso e perdite da record: ecco le cifre

La società bianconera ha comunicato il bilancio 2020/21 con un passivo da record nella storia della Serie A

Mai nessuna squadra in Serie A aveva registrato un passivo così ampio: la Juventus ha chiuso il bilancio della stagione 2020/21 con perdite per 210 milioni di euro. Il cda, infatti, ha approvato la chiusura dei conti, peggiori del 134% rispetto ai -89,7 milioni di euro dell’esercizio precedente.

Juventus, bilancio in rosso e perdite da record: le cause

Cifre certificate nella relazione pubblicata sul sito della società bianconera, che documenta inoltre indebitamento finanziario di 389 milioni, nella quale si comunica la convocazione dell’assemblea dei soci per il prossimo 29 ottobre.

Si tratta di perdite record nella storia della massima serie italiana di calcio: nel 2006/07 ci si era avvicinata l’Inter con perdite per 207 milioni di euro, mentre nel 2019/20 la Roma aveva fatto registrare un -204 milioni.

Un risultato figlio degli effetti dell’emergenza Covid-19, che ha cancellato per diverso tempo la vendita dei biglietti, ma anche di altri fattori tra i quali il calo della clientela nelle strutture commerciali bianconere, le plusvalenze mancate nel calciomercato e il peso degli ingaggi del parco giocatori, “con un conseguente inevitabile impatto negativo sia di natura economico-patrimoniale sul risultato d’esercizio e sul patrimonio netto”.

Juventus, bilancio in rosso e perdite da record: i numeri della relazione

Sono infatti diminuiti del 16,2% i ricavi, meno 92,7 milioni di euro dai 573,4 milioni del giugno 2020 ai 480,7 milioni di euro sia per cause legate direttamente alla pandemia sui ricavi da gare e da vendite di prodotti, licenze e altri (47,9 milioni complessivi), sia a minori proventi da gestione diritti da calciatori (128,8 milioni).

In calo anche il patrimonio netto che dai 239,2 milioni di euro del precedente bilancio crolla a 28,4 milioni, mentre i costi operativi sono aumentati a 35,2 milioni.

In linea con i 385,2 milioni registrati al 30 giugno 2020 l’indebitamento finanziario che si attesta sui 389,2 milioni.

“A seguito del perdurare dell’emergenza sanitaria da Covid-19 – si legge nella relazione -, il contesto economico, finanziario e sportivo di riferimento è ancora caratterizzato da un’elevata incertezza, che rende complesso formulare previsioni attendibili in merito alle possibili evoluzioni di breve-medio periodo. I positivi effetti delle campagne vaccinali in corso, sia in Italia che a livello globale, permettono tuttavia ad oggi di ipotizzare una progressiva riduzione delle varie misure restrittive imposte dalle Autorità nel corso dell’esercizio 2021/2022 e una sostanziale normalizzazione del contesto economico generale a partire dal secondo semestre del 2022”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Juventus, bilancio in rosso e perdite da record: ecco le cifre