Inter, perdite da record in Serie A: le più alte di sempre

L'Inter ha chiuso il bilancio al 30 giugno 2021 facendo registrare perdite per 245,6 milioni di euro: mai nessun club ha avuto un passivo più pesante in Serie A

Il Covid si è abbattuto sul sistema calcio, causando perdite milionarie a tutti i club (qui per scoprire quanto hanno perso in totale). C’è a chi è andata peggio, dato che ha fatto segnare buchi da record. È il caso dell’Inter, che ha approvato il bilancio al 30 giugno 2021 con un rosso di 245,6 milioni di euro (la Juventus è arrivata fino a 209,9 milioni di euro: qui le cifre) a fronte di ricavi per 364,6 milioni di euro. La dirigenza ha spiegato di aver intrapreso una “politica di riequilibrio” che dovrebbe permettere di ridurre le perdite per la stagione 2021/2022 (quella in corso).

Inter, perdite di 245,6 milioni di euro: le più alte di sempre in Serie A

Il passivo così accentuato è stato causato dalla pandemia, dato che le perdite si sono registrate in più settori:

  • biglietti dello stadio, a causa delle partite a porte chiuse;
  • riduzioni contrattuali degli sponsor dovute all’impossibilità di erogare benefit da parte del club;
  • liquidazione di rapporti di natura sportiva.

Inter, perdite di 245,6 milioni di euro: non solo colpa del Covid

Il Covid ha pesato per un totale di 110 milioni di euro sui 245,6 milioni di euro di perdita del bilancio al 30 giugno 2021. Le altre voci di spesa sono relative soprattutto alla parte sportiva, tra cui:

  • 30 milioni di euro: buonuscita da corrispondere ad Antonio Conte, l’allenatore che dopo la vittoria dello scudetto ha risolto il suo contratto con l’Inter;
  • svalutazioni di calciatori come Radja Nainggolan e Joao Mario, che hanno portato a minusvalenze.

La situazione ha costretto l’Inter a rivedere i suoi piani, intraprendendo una politica che la stessa società ha definito “di riequilibrio”. Due gli obiettivi fissati, da cui dipende il futuro del club:

  • il raggiungimento della stabilità finanziaria;
  • il mantenimento della competitività della squadra.

Il secondo punto soddisfa non solo i tifosi, ma anche gli azionisti, che dopo le cessioni illustri di RomeluLukaku (qui per scoprire quanto guadagna adesso) e Achraf Hakimi avevano storto il naso (ma hanno generato un impatto economico notevole), temendo di essersi indeboliti rispetto alle concorrenti. Invece la squadra, affidata alla guida di Simone Inzaghi, è parsa ugualmente competitiva.

Oltre a rimodulare la rosa e gli ingaggi, anche i nuovi accordi di sponsorizzazioni contribuiranno a ridurre le perdite: i contratti con Socios.com, DigitalBits e Lenovo, firmati dal Chief Marketing Officer nerazzurro Luca Danovaro, porteranno circa 35 milioni di euro di ricavi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Inter, perdite da record in Serie A: le più alte di sempre