Inter, Conte in cifre: chi è il coach nerazzurro, numero di vittorie, quanto guadagna

Lo stipendio del tecnico il più alto della Serie A, un investimento che però ha garantito alla squadra il 68% di vittorie in 72 panchine del mister

Un trionfo figlio di Antonio Conte quello dell’Inter, che dopo 9 anni è riuscito a strappare lo Scudetto alla Juventus. E a riallacciarsi alla serie di vittorie che hanno visto l’Internazionale in testa alla classifica di fine stagione negli anni 2005-2010. Dal punto di vista della squadra, la conquista del 19mo titolo segna la validità di un investimento sicuramente impegnativo: il mister nerazzurro infatti è l’allenatore più pagato della Serie A.

Chi è Antonio Conte: tutti i numeri di una stagione vincente

Innanzitutto alcuni numeri. Si tratta di cifre che confermano la validità del tecnico nerazzurro con la forza di statistiche che poco si prestano, soprattutto se assunte tutte insieme, alle interpretazioni. Innanzitutto, le vittorie. Nel caso di Conte rappresentano il 68% di tutte le partite (72 panchine in due stagioni). È il risultato migliore tra tutti i tecnici con almeno 25 presenze nella prima categoria.

La regia di Conte porta l’Inter al trionfo dopo 11 anni, una finestra di tempo molto lunga: solo altre due volte, nell’intera Storia della Serie A, era successo che l’Internazionale avesse dovuto aspettare così a lungo tra uno Scudetto e l’altro.

Infine i giorni trascorsi “lontano” dal podio: per solamente 101 giorni i nerazzurri non hanno visto nessuno davanti a sé. Il Milan è rimasto in testa più a lungo, ma alla fine è stata la squadra rivale a spuntarla. Un dato che conferma come il tempismo dell’allenatore pugliese sia stato impeccabile.

Infine l’Inter può vantare la più alta percentuale realizzativa (15%). Allo stesso tempo, si presenta come la squadra che ha subito meno reti nell’ultimo campionato (29). Assunti nel loro insieme, i due numeri ben descrivono il funzionamento della macchina da guerra messa in piedi dal tecnico, una squadra capace di unire attacco e difesa in una combinazione vincente.

Antonio Conte, lo stipendio del mister più pagato della Serie A

In base a quanto previsto da un contratto triennale firmato con l’Inter nel 2019, Antonio Conte guadagna 12 milioni di euro netti per stagione. L’accordo fa di Conte l’allenatore più pagato del calcio italiano. Segue Paulo Fonseca, da due stagioni alla Roma. Il portoghese ha un guadagno non paragonabile a quello del collega, pur seguendolo immediatamente nella classifica al secondo posto: si tratta di 2,5 milioni di euro a stagione. Terzo posto per Giampiero Gasperini. Il tecnico dell’Atalanta vale 2,2 milioni di euro. Qui invece i guadagni di Pirlo a paragone con Sarri e Allegri. Qui la mano tesa del governo alle società calcistiche messe in ginocchio dal Covid.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Inter, Conte in cifre: chi è il coach nerazzurro, numero di vittorie,...