L’assurda raccolta firme per rigiocare Belgio-Italia: la petizione

Arriva dal Belgio la proposta provocatoria dei tifosi di disputare di nuovo i quarti degli Europei

È più una provocazione che una vera petizione, un’iniziativa auto-ironica ma che soprattutto vuole prendere in giro i cugini francesi. Dal Belgio arriva una raccolta firme proposta dai tifosi per giocare nuovamente i quarti di finale degli Europei di calcio, persi dalla loro nazionale 1 a 2 contro l’Italia.

L’assurda raccolta firme per rigiocare Belgio-Italia: le motivazioni

La squadra guidata da Roberto Mancini ha conquistato la semifinale di UEFA Euro 2020, martedì a Wembley contro la Spagna, con una vittoria netta ai danni del Belgio di Lukaku (in goal su rigore) grazie alle reti di Barella e Insigne.

Un risultato che non dev’essere andato giù ai tifosi dei “diavoli rossi”, una delle squadre favorite per la vittoria del torneo. Così all’indomani della sconfitta contro gli azzurri, sul sito di petizioni on-line Avaaz.Org spunta la raccolta firme per ripetere la partita. “Rigiocare contro l’Italia per perdere di nuovo” è il titolo scherzoso per motivare l’iniziativa.

“Abbiamo perso contro i più forti, l’obiettivo è dimostrare quanto fossero davvero più forti” si legge nel testo della petizione che ha raccolto finora più di 3.200 adesioni. Ma dietro la burla, oltre allo sfottò diretto alla propria nazionale, c’è di più: prendere in giro i francesi che questa proposta l’avevano avanzata seriamente.

L’assurda raccolta firme per rigiocare Belgio-Italia: il precedente

Il precedente dei tifosi transalpini è infatti di qualche ora prima. L’idea era di giocare di nuovo l’ottavo di finale perso dalla Francia ai rigori contro la Svizzera perché, “durante i rigori del match Francia-Svizzera il portiere Sommer non era sulla sua linea al momento del tiro di Mbappé” come si legge dalle ragioni della petizione.

La squadra di Deschamps, altra grandissima favorita per la vittoria dell’Europeo, ovviamente non avrà un’altra occasione, visto che la regolarità del calcio di rigore parato dal portiere svizzero all’attaccante stellina dei “Bleus” è stata certificata anche dal Var.

Ma i tifosi transalpini, attraverso la piattaforma “Les Lignes Bougent”, hanno raccolto circa 270mila firme, con l’obiettivo di arrivare a 500mila e chiedere ufficialmente alla Uefa di ripetere l’incontro. Una proposta irrealizzabile, anche perché priva di un eventuale sostegno della Federazione calcistica francese, che nonostante la nutrita partecipazione è quindi destinata a cadere nel nulla.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’assurda raccolta firme per rigiocare Belgio-Italia: la petizio...