Covid, chi sono i vip vaccinati negli Emirati: c’è anche un italiano

Gli Emirati offrono le scorte dei vaccini a miliardari e vip, che così possono evitare la fila nei rispettivi Paesi

Gli Emirati stanno offrendo a miliardari, reali e vip vari le scorte di vaccino. Lo ha rivelato il Financial Times, che ha fatto anche i nomi di chi ha deciso di non aspettare il turno nel proprio Paese pur di scongiurare il pericolo del Covid19. Nella lista ci sarebbero anche degli italiani.

Vaccino, chi sono i vip che vanno negli Emirati per “saltare la fila”

Negli Emirati Arabi Uniti è a disposizione più vaccino di quanto sia necessario alla popolazione. Per questo motivo ad Abu Dhabi starebbero atterrando miliardari e vip vari pur di accaparrarsi qualche dose. Il Financial Times, che ha rivelato la notizia, ha fatto anche i nomi di queste persone.

C’è ad esempio il finanziere britannico Ben Goldsmith, consulente del governo di Londra, che ha risposto al Financial Times di essersi recato ad Abu Dhabi prima della stretta sulle misure nel Regno Unito a dicembre e di aver deciso di rimanerci. Una volta lì, insieme alla moglie, si è fatto somministrare il vaccino BioNTechPfizer su invito di un membro della famiglia reale.

Negli Emirati sono state somministrate più di 6 milioni di dosi di vaccino su una popolazione di 10 milioni. Questo non significa quindi che chiunque possa ambire a strappare una delle dosi conservate: niente turismo vaccinale, solo gli alti funzionari del governo e i membri della famiglia reale hanno il potere di concedere il vaccino.

Vaccino concesso a persone che non sono residenti, ma che fanno comunque affari con il Paese del Golfo: ad esempio, secondo il Financial Times, ad aver ricevuto il vaccino ci sarebbero anche dei dirigenti dell’Eni, tra cui l’amministratore Claudio Descalzi, “per motivi di business”, ha detto l’azienda.

Le polemiche, nei Paesi di origine di chi ‘salta la fila’, non mancano: il banchiere canadese Mark Machin, per esempio, è stato costretto a dimettersi in seguito alla notizia del suo volo ad Abu Dhabi per farsi vaccinare, violando il lockdown in vigore nel suo Paese.

Vaccino cinese, cosa c’entra con gli Emirati

Il programma di vaccinazione degli Emirati è uno dei più veloci ed efficienti al mondo, ai livelli di quello di Israele e della Gran Bretagna. Oltre a usare Pfizer-BioNTech, sono arrivati alla fase 3 della sperimentazione del vaccino cinese Sinopharm: stanno progettando di produrlo direttamente.

Una mossa che potrebbe, presto, richiamare a Dubai (che è aperta ai turisti) migliaia di persone per richiedere il vaccino, una volta pronto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, chi sono i vip vaccinati negli Emirati: c’è anche un ita...